Allagamenti a Mondello: scoperto un collettore mai usato | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

ispezione del soccorso alpino e speleologico

Allagamenti a Mondello: scoperto un collettore mai usato | FOTO

26 Ottobre 2018
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano
Foto Fb: Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Potrebbe finalmente arrivare una soluzione inattesa per i continui allagamenti nelle zone di Partanna Mondello, e tutta la zona Nord della città di Palermo. Il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano ha concluso ieri un’ispezione richiesta da Comune e Protezione Civile.

A quanto pare, al di sotto di viale Venere, via dell’Olimpo, via Rosario Nicoletti e via Sferracavallo c’è un collettore “dimenticato”. Si tratta del Collettore Nord-Occidentale di Palermo.

Collettore nord occidentale

«Le ispezioni, articolate su due giornate – spiegano i tecnici impegnati nel sopralluogo – hanno consentito a tecnici del Comune di Palermo di verificare le condizioni del Collettore Nord-Occidentale al fine di ipotizzarne l’utilizzo quale contrasto ai frequenti allagamenti del settore Nord della città di Palermo, durante intensi fenomeni meteorici.

Il collettore, la cui costruzione ha avuto inizio circa 30 anni addietro, si sviluppa al di sotto del viale Venere, via dell’Olimpo, via Rosario Nicoletti e via Sferracavallo. Il manufatto sotterraneo, rimasto incompleto, avrebbe dovuto raccogliete le acque piovane dell’area nord occidentale di Palermo per condurle nel tratto di mare tra Sferracavallo ed Isola delle Femmine; scarico di acque dolci ritenuto incompatibile con la presenza di un’area marina protetta. 

I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano hanno reso possibile la discesa in sicurezza dei tecnici comunali nel collettore sotterraneo attraverso tre pozzi di ispezione, anche di notevole profondità. Il collettore è stato ispezionato e documentato al fine di pianificarne il suo prossimo impiego».

 

LEGGI ANCHE:

Emergenza nubifragio a Palermo: l’acqua dentro le case a Partanna Mondello | FOTO-VIDEO

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.