Allagamenti a Palermo, viale Regione Siciliana riapre al traffico :ilSicilia.it
Palermo

RIMOSSI 28.000 METRI CUBI D'ACQUA

Allagamenti a Palermo, viale Regione Siciliana riapre al traffico

di
18 Luglio 2020

Entro le 16 è prevista la riapertura di tutte e due le carreggiate di viale Regione Siciliana a Palermo.

I lavori di rimozione delle auto, delle tonnellate di fango e di pulitura delle sede stradale dopo l’alluvione di mercoledì’ sono quasi ultimati.

RIMOSSI 28.000 METRI CUBI D’ACQUA

In un tweet pubblicato sulla propria pagina ufficiale, il comando dei vigili del fuoco informa la cittadinanza sulle operazioni svolte. “La sera del 15 luglio nel sottopasso di via Leonardo Da Vinci c’erano 28.000 metri cubi d’acqua, con un’altezza di 4,5 metri. Ora è così, grazie al lavoro senza sosta delle squadre dei #vigilidelfuoco“.

Intanto, a seguito della rimozione dell’acqua piovana, sul ciglio sono iniziati a spuntare come funghi rifiuti di ogni genere. Dai classici sacchetti della spazzatura per finire a scala e mobilio vario. Segno che l’incuria e l’inciviltà di alcuni sconosciuti rappresenta oggi ancora un problema nel capoluogo siciliano.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.