20 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 06.56

incardinato il testo del cosiddetto collegato

All’Ars arriva la Finanziaria bis, ok per tre articoli. Ecco i principali interventi

20 Giugno 2019

Approvato dalla Commissione bilancio l’emendamento che libera le somme ‘bloccate’ in Finanziaria. più di 140 milioni è la cifra congelata nella manovra regionale del 2019 per far fronte a numerose spese.

Fondi per portare a termine opere rimaste incompiute, ripianamento dei debiti delle ex Province di cui si farà carico la Regione, risorse sul fondo di rotazione per le Ipab e per l’Irsap, il rafforzamento dell’Irfis, la nascita del Centro direzionale della Regione, l’applicazione del contratto delle autostrade al personale del Cas, la creazione dell’Agenzia per il turismo. Sono alcuni degli interventi contenuti nel ‘collegato’ alla manovra finanziaria a cui sono stati ‘ribruscolati’ circa 114 milioni di euro attraverso lo Stato nel 2019.

Il tema del “collegato” ieri pomeriggio (19 maggio ndr) attraverso i suoi articoli e con i suoi emendamenti ha incardinato un dibattito in Aula.  Tre articoli sono stati approvati prima che il presidente Miccichè rinviasse la seduta a martedi prossimo.

Adesso si attende che il provvedimento venga approvato da Camera e Senato a Roma. In quanto, viceversa, le risorse non saranno disponibili. “Stiamo prevedendo una disposizione che incrocia il decreto legge dell’esame in atto di Camera e Senato. I tempi saranno celeri”. Afferma l’assessore al Bilancio Gaetano Armao.

Il deputato del Pd, Antonello Cracolici, non è d’accordo con le dichiarazioni dell’assessore al Bilancio Armao, in quanto afferma:”Stiamo parlando di una legge che non esiste al momento e ci vorranno un sacco di giorni da Roma per essere approvata”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.