23 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.33

martedì 5 febbraio

Maltempo, allerta meteo arancione in Sicilia

4 Febbraio 2019

La Protezione civile regionale ha emesso un bollettino di allerta meteo arancione per tutta la Sicilia per la giornata di martedì 5 febbraio.

In particolare sulla Sicilia Orientale: «Previste piogge diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori tirrenici e ionici delle zone centro-orientali, con quantitativi cumulati da moderati a elevati; da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul versante tirrenico delle zone occidentali, con quantitativi cumulati generalmente moderati; da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sulle restanti zone, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati».

Allerta gialla per la città di Palermo – relativamente al rischio meteo-idrogeologico – fino alle 24 di martedì 5 febbraio; per rischio idraulico, per la giornata di domani. In particolare – si legge nell’avviso – “dal primo pomeriggio di oggi si prevedono precipitazioni intense a prevalente carattere di rovescio o temporale specie sui settori settentrionali ed orientali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità locali grandinate e forti raffiche di vento; venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali con raffiche di burrasca forte. Mareggiate lungo le coste esposte”.

Allerta gialla prorogata fino alle 24 di martedì anche ad Agrigento.

Diverse scuole del comprensorio della Valle Alcantara e della costa ionica messinese domani rimarranno chiuse per l’allerta meteo. Nei comuni di Roccella Valdemone, Mojo Alcantara, Santa Teresa Riva, Antillo, Roccalumera, Furci siculo già emessa apposita ordinanza di chiusura delle scuole. C’è già lo stato di preallerta in molti centri dove le piogge sono abbandonanti dal primo pomeriggio. Le amministrazioni invitano a non uscire ed evitare l’uso di auto

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.