"Alligrativi Pastura!": suoni, canti e versi del Natale in Sicilia con la Fondazione Taormina Arte :ilSicilia.it
Messina

Il 27 e 28 dicembre alle 11.30

“Alligrativi Pastura!”: suoni, canti e versi del Natale in Sicilia con la Fondazione Taormina Arte

di
23 Dicembre 2019

La festa di Natale è magica sia per gli adulti sia per i bambini e la Fondazione Taormina Arte Sicilia con Racconti a Natale ci porta direttamente dentro la magia del Natale per farci vivere ed emozionare attraverso i racconti e le immagini delle tradizioni e delle leggende legate alla festa più importante dell’anno. Il progetto rientra tra le iniziative promosse e sostenute dall’Assessorato Regionale Turismo, Sport e Spettacolo e volte alla destagionalizzazione e alla valorizzazione delle eccellenze artistiche.

Il 27 e 28 dicembre alle 11,30 nello scenario magico del Teatro Odeon “Alligrativi Pastura!”, suoni, canti e versi del Natale in Sicilia con il duo Pinello Drago – Benjamin Pouzadoux, i Mandolini dei Nebrodi, il duo Santi Scarcella – Gemino Calà. Un concerto unico e originale in coproduzione con l’Associazione Culturale Kiklos.

Si tratta di un evento concertistico incentrato sui repertori del Natale di tradizione popolare siciliana, che vede protagonisti sulla scena musicale cantori e suonatori di tradizione, custodi, ancora oggi, delle antiche forme strumentali e vocali, che scandivano i contesti cerimoniali del Natale. Tra le espressioni di più antica memoria certamente quella dell’offerta musicale dei pastori siciliani segnalata dalla zampogna a paro, vera icona del Natale in Sicilia, la cui pratica strumentale è giunta miracolosamente fino a noi per trasmissione diretta da padre in figlio. Oltre ai fiati pastorali, comprendenti i flauti ed i clarinetti di canna semplici e doppi, e naturalmente la cosiddetta ciaramedda (zampogna), le performance prevedono anche la partecipazione degli strumenti a plettro, ovvero mandolini e chitarre, ed a percussione, tamburi a cornice, anche loro chiamati assieme alle voci a celebrare la festa per la nascita del Bambin Gesù. A dialogare con gli strumenti musicali della tradizione siciliana, ci saranno degli “ospiti speciali” quali la ghironda, cordofono d’origine medievale che ha attraversato i secoli per giungere fino ai giorni nostri – un incontro dagli esisti musicali davvero seducenti -, ed il “classico” pianoforte, a segnare il fecondo incontro tra il “colto” e il “popolare”.

L’originale programma musicale proposto si avvarrà della guida all’ascolto dell’etnomusicologo Mario Sarica, curatore scientifico del Museo Cultura e Musica Popolare dei Peloritani. Racconti a Natale è un programma sostenuto dalla Regione Sicilia, dal Parco Archeologico Naxos-Taormina, dal Comune di Taormina, dagli Assessorati Regionali Turismo, Sport e Spettacolo, Beni Culturali, dall’Associazione Sensi Contemporanei, dalla Direzione Generale Cinema e dall’Agenzia per la Coesione Territoriale.

Ingresso Libero.

IN PROGRAMMA

DUO ANTIQUO

Pinello Drago, voce – chitarra e fiati pastorali;  Benjamin Pouzadoux, ghironda
⦁ PASTORALE (Bernardo Storace XVII sec.)
⦁ PASTUREDDA (tradizionale, area nebroidea)
⦁ I TRI RE DI L’URIENTI (tradizionale, area nebroidea)
⦁ SUITE DE SCOTTICH (tradizionale, area francese)
⦁ LI PAZZI SENSI MEI (testo di Tommaso Aversa del XVII sec., musica di Pinello Drago, non depositata)
⦁ SUITE DE BOUREE’ (tradizionale, area francese)

I MANDOLINI DEI NEBRODI

Aurelio Indaimo, voce – chitarra; Calogero Emanuele, mandolino – mandola;
Franco Montagna, mandolino – clarinetto; Sebastiano Montagna, chitarra;
Nino Milia, chitarra; Daniela Giaimo, flauto traverso; Billy Nocifora, fisarmonica

⦁ NINNAREDDA (tradizionale, area nebroidea)
⦁ PASTORALE NASCIU LU BMBINEDDU (Francesco Paolo Frontini XIX sec.)
⦁ CONTRODDANZA (tradizionale, area nebroidea)
⦁ A CASTANIOTA (tradizionale, area nebroidea)
⦁ A LA NOTTI DI NATALI (tradizionale, area nebroidea)
⦁ SUSI PASTURI (tradizionale, area nebroidea)
⦁ NATU GIA’ LU GRAN MISSIA (tradizionale, area nebroidea)
⦁ NUVENA DI MISSINA (tradizionale, area peloritana)

DUO FREE

Santi Scarcella, voce – pianoforte;  Gemino Calà, fiati pastorali
⦁ NUVENA (tradizionale, area peloritana, arrangiamento Gemino Calà)
⦁ PASTORALE MESSINESE (tradizionale, area peloritana, arrangiamento Gemino Calà)
⦁ TORTORICIANA (tradizionale, area oricense, arrangiamento Gemino Calà)
⦁ BLUES (Santi Scarcella)
⦁ TRAMONTI DI SICILIA (Santi Scarcella)
⦁ CIURI CIURI JAZZ (Santi Scarcella)

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin