Alluvioni, piano di interventi da 5 milioni della Regione :ilSicilia.it

Lo annuncia il presidente Musumeci

Alluvioni, piano di interventi da 5 milioni della Regione

di
5 Febbraio 2019

Il governo Musumeci ha approvato il Piano di interventi per ripristinare le infrastrutture pubbliche danneggiate dagli eventi alluvionali dello scorso ottobre che hanno interessato l’area del Calatino, la Piana di Catania e il versante orientale della Sicilia.

Adottiamo misure straordinarie – commenta il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeciper restituire piena funzionalità alla viabilità provinciale e comunale e ai collegamenti con le aree interne. Nel contempo garantiamo l’assetto idrogeologico dei centri abitati, attraverso la riparazione dei danni causati dalle recenti alluvioni a favore dei Comuni che hanno presentato i progetti esecutivi nei tempi e nelle modalità indicate“.

È di cinque milioni di euro l’importo complessivo per tutta le opere, finanziate attraverso una riprogrammazione delle risorse del Patto per il Sud. Al dipartimento regionale della Protezione Civile, guidato da Calogero Foti, il coordinamento dei lavori: i primi verranno finanziati già entro il mese di febbraio.

Le aree interessate sono le province di Ragusa, Siracusa, Catania ed Enna colpite da eventi meteo avversi tra il 14 e il 20 ottobre. Si tratta, in tutti i casi, di misure straordinarie per accelerare l’utilizzo delle risorse e l’esecuzione degli interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.