Almaviva Palermo, l'ira della Slc Cgil: "Il tavolo di confronto è unitario per legge" :ilSicilia.it
Palermo

la lettera all'Assessorato

Almaviva Palermo, l’ira della Slc Cgil: “Il tavolo di confronto è unitario per legge”

di
20 Giugno 2018

La Slc Cgil non ci sta a proseguire la trattativa relativa al call center Almaviva di Palermo da sola e contesta la convocazione di un tavolo di confronto con l’azienda separato dagli altri sindacati. Operazione ritenuta illegittima dal punto di vista normativo, oltre che scorretta sul piano delle relazioni sindacali. La spaccatura si era consumata lunedì scorso nell’ambito dell’ennesimo incontro presso l’Assessorato regionale alle attività produttive per evitare il licenziamento di 724 lavoratori.

Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl Telecomunicazioni in quell’occasione si erano dette indisponibili a proseguire il percorso insieme alla Slc Cgil, dicendo di essere stanchi di assistere “a improbabili sceneggiate da chi rappresenta questa organizzazione”, a proposte “prive di concretezza” e “decontestualizzate dalle condizioni reali in cui si trova Almaviva Palermo. Nel corso della vertenza la Slc si è più volte rifiutata di siglare qualsiasi accordo senza prima ottenere investimenti da parte di Almaviva Contact sul sito di Palermo. Da qui la richiesta di continuare il confronto separatamente e la convocazione di due tavoli per il 26 giugno prossimo, uno di mattina e l’altro di pomeriggio.

Un duro colpo al quale la Slc ha risposto ieri in serata con un lettera inviata all’Assessorato, al Comune di Palermo, all’azienda e alle altre sigle sindacali, spiegando che “la separazione dei tavoli può avvenire esclusivamente per le delegazioni di Segreteria Territoriali ma non per le Rsu. Secondo quanto sancito dalla legge – continua la nota – e dagli accordi interconfederali, il collegio Rsu è unico e unitario e non può essere separato”.

Se così stanno le cose, quindi, l’assessorato, che in questa vicenda svolge il delicato compito di mediatore, sarebbe costretto a convocare l’Slc al tavolo che si terrà martedì mattina. Una situazione che potrebbe riaccendere i dissidi interni ad un fronte diviso, che invece avrebbe bisogno dell’unità per tutelare al meglio i lavoratori.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin