Alturestival 2018: l'incontro tra natura, cultura e buon cibo | VIDEO :ilSicilia.it

Dal 4 agosto al 16 settembre

Alturestival 2018: l’incontro tra natura, cultura e buon cibo | VIDEO

di
30 Luglio 2018

Guarda il video in alto 

Torna dal 4 agosto al 16 settembre “Alturestival“, manifestazione che unisce l’incanto dei monti siciliani con le arti e le culture in generale, tra performance sonore, passeggiate, concerti, mostre e momenti legati a degustazioni di prodotti provenienti da presidi Slow Food dell’Isola.

L’edizione 2018, in occasione del CXXVI° anniversario dalla fondazione dello storico Club Alpino Siciliano, toccherà il Castellaccio di Monreale, San Martino delle Scale, Piano Battaglia e alcuni dei luoghi storicamente lagati al Cas.

Alturefestival

Alturestival propone una fruizione turistica consapevole, destagionalizzata che favorisce una conoscenza dei luoghi con un turismo a passo lento” – ha dichiarato alla stampa Mario Crispi, presidente del Club Alpino Siciliano e organizzatore del festival.

La serata d’apertura, il 4 agosto, si parte alla scoperta del Castellaccio di Monreale, costruito da Guglielmo II, si pensa facesse parte di un sistema di difesa-controllo del territorio tra il 1061 ed il 1072.

Qui, dalle ore 19, inizierà il concerto del musicista palermitano Enzo Rao col suo progetto musicale dal titolo “Situazioni Sonore”.

Pasquale Scimeca

Pasquale Scimeca, direttore del Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo, sarà ospite del festival il 10 agosto, dalle ore 12, al Rifugio Marini di Piano Battaglia, con l’incontro “Cinema e musica d’autore”.

Il regista siciliano dialogherà con le musiche del gruppo musicale Agricantus, che ha spesso collaborato alla realizzazione di alcuni dei suoi più celebri film; al termine dell’incontro si terrà un pranzo conviviale con ricette, piatti e portate suggeriti dal cinema.

Sempre al Castellaccio di Monreale, l’11 agosto alle 19, gli Agricantus presenteranno il loro ultimo disco “Akoustikòs”, il nuovo progetto musicale che nasce dall’incontro con Anita Vitale, vocalist e pianista siciliana, cantante che, sebbene di formazione jazzistica, ha sempre avuto una particolare attenzione verso la musica etnica e world.

In questo nuovo percorso – spiegano i musicisti –  abbiamo voluto che timbri e strumenti elettronici, elementi che da sempre hanno fatto parte della nostra cifra stilistica e della nostra ricerca musicale, lasciassero spazio al suono naturale, fatto di legni, corde, canne, pelli, tavole armoniche, voci, nella loro dimensione più pura. Pertanto abbiamo rivisitato parte del nostro repertorio in chiave essenziale”.

Agricantus
Agricantus

Mercoledì 15 agosto, alle ore 12, a Piano Battaglia, invece, avrà luogo P.I.M il Pronto Intervento Musicale, una performace sonora di corni; alle 18 il concerto degli Arenaria.

Nel mese di settembre, infine, l’1, alle 10,30, al Rifugio Merlino di Piano Battaglia, si terrà il concerto dei ragazzi del Centro Tau, mentre alle 19 ci sarà il concerto del gruppo musicale Mattanza.

L’8 settembre, alle 17,30, sempre al Castellaccio, verrà inaugurata la mostra fotografica dal titolo “Dagli archivi del Cas”, che racchiude il vasto repertorio fotografico del Club Alpino Siciliano dalla sua costituzione fino ad oggi. A seguire verrà presentata in anteprima l’archiviazione digitale della storica rivista “Sicula” del Cas a cura della Fondazione Buttitta; per l’occasione si esibirà il cantautore siciliano Carlo Muratori.

Sabato 15 settembre, infine, alle 11, al Castellaccio di Monreale, si svolgerà il “Seminario e ritiro musicale” con il chitarrista e compositore Paolo Tofani e gli Strepitz.

Diverse anche le passeggiate messe in programma alla scoperta dei monti della Sicilia.

Altureestival 2018, è un’iniziativa organizzata dal Club Alpino Siciliano e dall’Associazione Culturale Formedonda, con il Rifugio CAI G. Marini di Piano Battaglia.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.