"Alturestival 2018", Pasquale Scimeca e gli Agricantus al Rifugio Marini di Piano Battaglia :ilSicilia.it
Palermo

L'appuntamento il 10 agosto

“Alturestival 2018”, Pasquale Scimeca e gli Agricantus a Piano Battaglia

9 Agosto 2018

Il regista siciliano Pasquale Scimeca, incontra il gruppo musicale Agricantus, venerdì 10 agosto, alle12, al Rifugio Marini di Piano Battaglia, per ricordare insieme nell’ambito di Alturestival 2018, le tappe che hanno segnato il loro sodalizio artistico.

E’, infatti, un incontro che ha radici lontane. Iniziato nel 2000 quando gli Agricantus firmarono la colonna sonora del film “Placido Rizzotto” è un rapporto che da allora si è consolidato nel tempo, soprattutto con Mario Rivera (bassista degli Agricantus) che ha vestito anche i panni di attore sia in “Placido Rizzotto” che ne “Gli indesiderabili” ( 2003) ma ha anche firmato la colonna sonora di “Balon” (2017), l’ultimo film di Scimeca.

L’incontro però sarà un momento anche per ricordare tutte le colonne sonore realizzate dagli Agricantus fino ad oggi: da “Il Bagno Turco” di Ferzan Ozpetek ( 1997 ), “I Giardini dell’Eden” di Alessandro D’Altari ( 1999), “Il figlio della luna” ( 2007) e “Felicia Impastato” ( 2016) di Gianfranco Albano.

Un’occasione per raccontare i momenti salienti del rapporto tra musica e narrazione cinematografica, l’intensità che si crea tra i registi e i musicisti, tra il piano del detto e del non detto. Anita Vitale, la cantante degli Agricantus, insieme a Mario Crispi strumenti a fiato etnici e Mario Rivera, basso acustico, eseguiranno i motivi più noti dalle loro colonne sonore, come Istanbul Uyurken ( da il Bagno Turco), Amatevi (da 7 Km da Gerusalemme), Ciatu Meu ( da Placido Rizzotto), Sentu ( da Felicia Impastato).

Alle ore 13,30, invece, sempre al Rifugio Marini, si terrà un pranzo conviviale con ricette suggerite dal mondo del cinema, con piatti ispirati al Commissario Montalbano, Il Padrino, Il Gattopardo di Visconti e tanti altri.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.