11 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.41
Palermo

a causa del mancato confronto

Amat, sindacati: “Assessori comunali ci ascoltino o sarà sciopero”

29 Giugno 2019

Dopo lo stato di agitazione dei lavoratori di Amat, l’azienda trasporti palermitana, si è aperta la seconda fase della cosiddetta procedura di raffreddamento che potrebbe portare verso lo sciopero dei dipendenti.

La decisione è stata assunta dai sindacati di categoria: Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Orsa, a causa del mancato confronto con gli assessori comunali competenti, chiesto nelle scorse settimane dalle parti sociali per affrontare la vertenza nel suo complesso.

In particolare abbiamo chiesto di incontrarci con i rappresentanti del comune di Palermo nella qualità di parte proprietaria e Socio Unico, per affrontare la questione dello stato economico-finanziario di Amat, – spiegano i sindacati – del rinnovo del contratto di servizio, del piano industriale, valutare insieme il reale fabbisogno di personale per migliorare il servizio, e sempre a tale scopo di riorganizzare l’azienda. Altro punto fondamentale, è l’assenza di copertura finanziaria per la gestione del servizio tram che rischia di portare al fallimento l’azienda trasporti. Mancano poi sia gli autisti, sia le vetture, solo oggi sono rimasti in rimessa ben 60 mezzi, i cittadini restano così troppo spesso alle fermate ad aspettare a lungo. C’è poi la vicenda della ricapitalizzazione. Ci auguriamo che all’incontro già fissato per il prossimo venerdì 5 luglio in azienda alla presenza degli assessori comunali alle Partecipate e al Bilancio, si possa definire il percorso per il reale rilancio dell’azienda, se così non sarà proseguiremo la vertenza fino alla proclamazione dello sciopero“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.