Amat, sindacati contro il Comune di Palermo: "Pronti allo sciopero" :ilSicilia.it
Palermo

"IL PREFETTO CONVOCHI UN TAVOLO"

Amat, sindacati contro il Comune di Palermo: “Pronti allo sciopero”

di
27 Giugno 2020

Non abbiamo ancora ricevuto alcuna risposta sul tema della sicurezza degli autisti e sul nodo del personale e dei mezzi insufficienti per il contingentamento dei flussi d’utenza. Per questo avviamo la seconda fase della procedura di raffreddamento, chiedendo al Prefetto la convocazione del tavolo in sede prefettizia, se non otterremo risposte siamo pronti a indire lo sciopero dei dipendenti“. 

Cosi annunciano il nulla di fatto della prima fase della procedura di raffreddamento, i sindacati di Amat con Franco Mineo Filt Cgil, Salvatore Girgenti Fit Cisl, Franco Trupia Uiltrasporti, Fabio Danisvalle Faisa Cisal, Corrado Di Maria Ugl, Carlo Cataldi Cobas Trasporti e Giuseppe Taormina Orsa Trasporti.

Nei giorni scorsi i sindacati avevano dichiarato lo stato di agitazione dopo l’ennesima aggressione subita dal personale Amat da parte dell’utenza “che è sempre più insofferente ai disagi causati dalla insufficienza del trasporto pubblico offerto dall’Azienda” .

Le misure imposte dalle regole per il contenimento dell’emergenza sanitaria Covid, infatti, riducono ulteriormente l’offerta per gli utenti. Secondo i sindacati l’azienda “ha le risorse umane ridotte al minimo ormai da tempo, e cosi a fatica riesce a contenere spesso il grande flusso di utenti, soprattutto in alcune linee come quelle dirette verso la spiaggia di Mondello” .

Chiedono così  mezzi per affrontare il flusso in aumento di passeggeri, e nuovo personale sia autisti che verificatori addetti al controllo del contingentamento per affrontare la difficile situazione. “Ci auguriamo che il Prefetto convochi al tavolo anche il Comune di Palermo, dall’amministrazione comunale attendiamo le risposte sullo sblocco delle assunzioni” concludono i sindacati.

 

 

LEGGI ANCHE:

Amat, proclamato lo stato di agitazione: “Preoccupati per il futuro”

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.