Ambiente. Depuratore consortile di Carini: una possibile risorsa per il rilancio del Golfo :ilSicilia.it
Palermo

Se ne parlerà a un convegno venerdì 27 aprile

Ambiente. Depuratore consortile di Carini: una possibile risorsa per il rilancio del Golfo

di
25 Aprile 2018

 

Il depuratore consortile di Carini, così come  altre realtà presenti sulla fascia costiera del Golfo, condiziona lo sviluppo dell’area, questo il tema che sta alla base del convegno, “Lo Sviluppo del Golfo di Carini e la questione ambientale“, che si terrà venerdì 27 aprile, all’hotel Sirenetta di Isola delle Femmine e a cui prenderanno parte, tra gli altri, Claudia Mannino  ex deputata del Movimento cinque stelle candidata con i Verdi alle scorse Politiche, Carmelo Sardegna portavoce regionale dei Verdi, Silvano Riggio, docente di Ecologia presso l’università di Palermo e Stefano Bologna sindaco di isola delle Femmine, “abbiamo organizzato questo incontro partendo dalla condivisione con la cittadinanza della situazione attuale, per proporre possibili scenari di cambiamento e rilancio dell’area” affermano gli organizzatori.

ambienteAttraverso questo incontro si metteranno attorno alla questione del depuratore di Carini tutti i soggetti coinvolti nella gestione, tra questi anche Gaetano Collura dirigente generale Irsap, che gestisce l’impianto, Giuseppe Monteleone sindaco di Carini, Fabio Giambrone presidente Gesap, il chimico Eugenio Cottone di Legambiente Sicilia, Girolamo Turano assessore regionale alle attività produttive e Edy Bandiera assessore alle politiche agricole.

Vorremmo fare delle proposte su quello che potrebbe essere il rilancio di questo depuratore – afferma Claudia Mannino perché aldilà delle problematicità, vorremmo ipotizzare con il governo regionale un progetto di revamping, così come fanno in molti paesi e così come prevede anche la normativa nazionale, per pensare a un efficientamento di questo impianto, recuperando le acque che vengono depurate, invece di buttarle a mare, per poterle impiegare in altri modi“.

Attualmente l’impianto depura i reflui dei comuni di Carini, Capaci e Isola, ma ci sono stati dei grossi problemi sotto l’aspetto finanziario, “perché  – continua la Mannino – non tutti i comuni versavano i contributi che i cittadini pagavano in bolletta per la depurazione, e questo aspetto ha creato alcuni problemi di gestione non indifferenti per il depuratore“.

Vogliamo creare un sistema di buone pratiche partendo dalla ricchezza naturalistica e rispettando l’ambiente, coinvolgendo i giovani, gli imprenditori locali, il mondo della formazione, aprendo ad una nuova prospettiva per il futuro – afferma Carmelo SardegnaBasta devastare le spiagge, le coste, l’ambiente. No, al turismo mordi e fuggi. Il comprensorio del golfo di Carini può proporre la destagionalizzazione può proporre un turismo sanitario, un turismo enogastronomico e culturale con al centro una spiaggia come quella di Capaci, una delle tre spiagge bianche, quest’ultima, con la notazione che non è sovraffollata“.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin