Ambiente, Rotary e Regione lanciano concorso per sensibilizzare gli alunni delle scuole :ilSicilia.it

il progetto

Ambiente, Rotary e Regione lanciano concorso per sensibilizzare gli alunni delle scuole

di
14 Settembre 2021

Guardare l’ambiente che cambia grazie all’alleanza tra uomo e natura con gli occhi curiosi e creativi dei ragazzi delle scuole. È l’idea che ispira il concorso artistico nazionale “Servire l’ambiente per cambiare le vite e pacificare il rapporto uomo-natura”, promosso dal Rotary Club Palermo Montepellegrino, presieduto da Antonio Fundarò, in collaborazione con l’assessorato regionale del Territorio e dell’Ambiente, guidato da Toto Cordaro. Il progetto si inserisce nel più ampio programma del Distretto 2110 del Rotary International, guidato dal governatore Gaetano De Bernardis, che prevede una particolare attenzione alle tematiche ambientali e la piantumazione di un albero a socio in varie aree della Sicilia.

Il bando di concorso, presentato a Palazzo Orléans, invita gli studenti delle scuole italiane, di ogni ordine e grado, a disegnare la loro immagine personale sul tema in un’illustrazione variopinta realizzate con ogni tipo di tecnica. Bambini e ragazzi tra i 6 e i 19 anni, attraverso il disegno rappresenteranno la loro idea di ambiente che cambia attraverso il servizio responsabile dell’uomo, nel segno dello sviluppo sostenibile.
L’opera artistica dovrà stimolare la riflessione su come sarà il mondo nel 2030 e quale rapporto pacificato sarà garantito tra l’uomo e la natura.

Una straordinaria intuizione quella di fare dipingere l’ambiente ai ragazzi delle scuole – sottolinea l’assessore Cordaroper creare i presupposti per una maggiore tutela e una valorizzazione dei nostri tesori ambientali. Mettere insieme un club service, le scuole, i giovani e il governo Musumeci, che ha fatto della tutela dell’ambiente il cuore dell’agenda politica, credo sia una ricetta vincente”.

Servire è la missione del Rotary – dichiara Antonio FundaròIn questo momento storico il servizio all’ambiente credo sia la migliore scelta che potevamo fare congiuntamente a quella della promozione della creatività. Abbiamo pensato di lanciare questo concorso, legandolo a un tema che ci sta molto a cuore, quello della pace, della pacificazione del rapporto tra uomo e natura”.

“Un’iniziativa pregevole – aggiunge Bernardo Moschella, in rappresentanza della direzione generale dell’Ufficio scolastico regionale – che potrà rientrare nell’ambito della disciplina di educazione civica prevista in tutti gli ordini di scuola e che vede lo sviluppo sostenibile e l’educazione ambientale tra gli assi portanti della materia”.

I disegni, corredati da una scheda anagrafica dell’autore (cognome, nome, indirizzo, numero telefonico, mail, scuola di appartenenza), dovranno essere inviati entro il 13 febbraio 2022 con posta semplice all’indirizzo Prof. Antonio Fundarò, Rotary Club Pa Montepellegrino, via Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa 11, 91011 Alcamo (Tp), oppure in e-mail a presidentefundaro@gmail.com.

La giuria nazionale, formata da rappresentanti del Rotary, delle organizzazioni ambientali, del mondo artistico o di eventuali sponsor, si riunirà il 26 febbraio 2022. I vincitori saranno informati, per iscritto via e-mail, entro la seconda settimana di marzo 2022.
Saranno assegnati tre premi (una coppa) alla categoria 6-10 anni, tre alla categoria 11-13 anni e tre alla categoria 14-19 anni. Al miglior lavoro, scelto tra tutte le categorie, sarà assegnato come premio speciale la stampa della cartolina postale con annullo filatelico. Per questa occasione sarà organizzato un evento conclusivo pubblico.

Regole di partecipazione

Il disegno deve essere eseguito personalmente dall’alunno, non saranno ammessi disegni esemplificativi da parte di terzi o realizzati a più mani. L’opera inedita non deve superare il formato A4, non può essere incorniciata, non deve contenere testi, materiali stampati, adesivi, applicazioni o materiali in 3D. I disegni, che rimarranno di proprietà del Rotary Club Palermo Montepellegrino, potranno essere pubblicate dall’organizzatore ed essere utilizzate nella comunicazione aziendale anche negli anni avvenire, in Italia e all’estero, senza che sia data preventiva comunicazione all’autore che, nel partecipare al concorso, cede i diritti all’organizzatore. Ciò vale anche per tutte le immagini del concorso. I disegni inviati non verranno restituiti.

Criteri di valutazione della giuria

Nella valutazione verranno considerate la pertinenza al tema assegnato, la completezza del disegno, l’impressione generale, l’espressività, la composizione, l’originalità e la fantasia, la tecnica e la cura.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.