Ambulantato selvaggio a Torre Faro: faccia a faccia tra il sindaco e i venditori abusivi :ilSicilia.it
Messina

Disposto lo sgombero di 50 bancarelle

Ambulantato selvaggio a Torre Faro: faccia a faccia tra il sindaco e i venditori abusivi

di
20 Agosto 2018

Blitz del sindaco di Messina, Cateno De Luca a Torre Faro per contrastare il proliferare dell’ambulantato abusivi, che affligge ormai da parecchio tempo il territorio peloritano. Il primo cittadino ha comunicato lo sgombero dell’area ai venditori non in regola, che non risultano cioè in possesso di alcuna autorizzazione. Non è mancato qualche momento di tensione tra le parti.

“Trovateci un lavoro, noi dobbiamo campare, qui c’è fame”, hanno esclamato gli ambulanti di Torre Faro. “Non abbiamo la cassaforte, dobbiamo fare rispettare le regole. Non può continuare così”, ha risposto De Luca. Poi altre contestazioni al primo cittadino: “Se non possiamo rimanere così, ci dica lei come possiamo sopravvivere, abbiamo tutti famiglia, la gente deve andare a rubare?“. “Chi ha fatto l’istanza di messa in regola non ha nulla da temere, chi non è in regola va via”, ha aggiunto De Luca.

“Abbiamo disposto lo sgombero di una cinquantina di bancarelle abusive lasciandone una minima parte che non crea problemi di ordine pubblico o intralcio e che comunque appartengono ad ambulanti che avevano regolarizzato la loro posizione. Inizialmente si è arrivati allo scontro mentre poi è prevalso il buonsenso con una gran parte di sgomberi che sono stati eseguiti spontaneamente da parte degli abusivi che hanno compreso che il tempo della illegalità è finito”.

“Proprio per consentire a chiunque voglia mettersi in regola di avere la possibilità di lavorare tranquillamentecontinua De Luca – mercoledì mattina è stata fissata una riunione presso la sala ovale a Palazzo Zanca con i rappresentanti dei venditori ambulanti. Chi non si mette in regola non potrà occupare le nostre strade e le nostre piazze. Ringrazio i Carabinieri, la Polizia, la Digos, la Polizia Metropolitana ed i colleghi della Polizia municipale”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.