Amianto: dipendente Ferrovie muore, Rfi condannata a pagare 500mila euro :ilSicilia.it
Palermo

dipendente di partinico lavorò ad alcamo

Amianto: dipendente Ferrovie muore, Rfi condannata a pagare 500mila euro

di
16 Giugno 2021

La Terza Sezione Civile del Tribunale di Palermo ha condannato Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. (ex Ferrovie dello Stato S.p.A.) al risarcimento del danno non patrimoniale in favore dei familiari di un dipendente residente a Partinico e morto nel 2008 all’età di 61 anni a causa di un mesotelioma pleurico, una patologia che è collegata con l’esposizione alle fibre di amianto.

Per il giudice la malattia sarebbe stata causata dalla costante esposizione dell’uomo all’amianto durante gli anni di lavoro presso lo scalo ferroviario di Alcamo. Dal processo è infatti emerso che l’attività di stoccaggio di rotabili, carrozze e vagoni coibentati con amianto, provenienti da altre stazioni meridionali, e l’attività di bonifica da parte di ditte esterne, venivano effettuate senza che ai dipendenti fosse fornita alcuna protezione.

Tale attività si è protratta almeno fino al 1997 e soltanto l’intervento della Guardia di Finanza di Alcamo ha impedito che venissero accantonati altri rotabili presso lo scalo trapanese.

Siamo soddisfatti della sentenza che ha confermato quanto abbiamo sempre sostenuto in giudizio ossia che durante gli anni Novanta del secolo scorso, Ferrovie dello Stato S.p.A. (oggi Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.) non soltanto non ha tutelato i propri lavoratori, ma ha anche messo in grave pericolo i passeggeri e tutti coloro che abitavano in quelle zone”, affermano gli avvocati Angelo Gruppuso e Rosario Papania, legali della moglie e dei due figli dell’uomo deceduto nel 2008.

Ai familiari è stato riconosciuto un risarcimento di oltre 500.000,00 euro.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin