"Amici della Musica", dal piano di Andaloro alla voce di Anna Clementi :ilSicilia.it
Palermo

Appuntamento il 5 e 6 febbraio

“Amici della Musica”, dal piano di Andaloro alla voce di Anna Clementi

di
2 Febbraio 2018

Dopo il successo del concerto inaugurale della stagione degli Amici della Musica, con la direzione artistica di Donatella Sollima, lunedì 5 febbraio (ore 17.15) il palcoscenico del teatro Politeama Garibaldi ospiterà Giuseppe Andaloro, uno dei massimi interpreti del pianismo mondiale.

Il programma prevede l’esecuzione di brani celebri come il Mephisto Walzer n.1 di Liszt, includendo il rinomato Quadri da un’esposizione di Modest Mussorgskij, che evidenzia la tecnica perfetta e il virtuosismo dell’artista.

Andaloro è stato vincitore di numerosi concorsi come l’Alfredo Casella di Napoli e il Sendai International Music Competition, che segna l’inizio di una fortunata carriera musicale in Giappone dove, dal 2001 al 2013, compie più di venti tournée.

A soli 20 anni ottiene il primo premio al prestigioso London International Piano Competition e, nel 2003, al Grand Prix de Piano di Rabat.

Fra le collaborazioni più prestigiose si possono menzionare quelle con Gianandrea Noseda, Andrew Parrott, Donato Renzetti, Giovanni Sollima, Sergej Krylov, Anna Tifu e con l’attore statunitense John Malkovich.

Numerose sono le incisioni discografiche, la più recente è Cruel Beauty per Sony Classical.

Andaloro oggi è docente di pianoforte principale nei conservartori e tiene masterclass in Italia, Giappone, Indonesia, Thailandia e Stati Uniti.

Martedì 6 febbraio, alle ore 21, invece, per il turno serale il New Made Ensemble suonerà, tra le altre musiche, il Pierrot Lunaire op.21 di Arnold Schoenberg, celebre manifesto dell’espressionismo musicale che venne scritto su commissione dell’attrice di cabaret Albertine Zehme che, vestita da Pierrot, fu anche la protagonista dell’esordio che si tenne il 6 ottobre 1912 alla Choraliensaal di Berlino.

L’opera dodecafonica viene presentata al pubblico degli Amici della Musica in una innovativa versione che vede sul palcoscenico, insieme ai musicisti, il disegnatore-vignettista live Joshua Held.

Il testo del Pierrot ispirerà i disegni estemporanei di Held, che ha al suo attivo numerose collaborazioni con regie di opere liriche dove i disegni animati interagiscono con i musicisti.

La New Made Ensemble, formazione in residence del Centro Musica Contemporanea di Milano, è composta da Anna Clementi (voce recitante), Enrico di Felice (flauto, flauto in sol, flauto basso, ottavino), Raffaele Bertolini (clarinetto, clarinetto basso), Raphael Negri (violino, viola), Luca Colardo (violoncello), Rossella Spinosa (pianoforte), diretti da Alessandro Calcagnile. Il programma prevede anche  due canoni di Aldo Clementi e Albatros di Alessandro Solbiati.

Nato nel 2009, l’ensemble si è esibito nei festival e nelle stagioni concertistiche delle principali città italiane, in tournée in Giappone e Sud America realizzando prime esecuzioni assolute di compositori contemporanei (Roberto Andreoni, Luis Bacalov, Ivan Fedele, Giorgio Colombo Taccani, Giacomo Manzoni, Rossella Spinosa, Roberta Vacca), sviluppando progetti in collaborazione con i principali enti italiani per la musica contemporanea: Suvini-Zerboni, Rai Trade, Ricordi, Conservatorio di Milano.

In virtù della stretta sinergia con il Centro Musica Contemporanea, il New Made Ensemble porta avanti un’attività continuativa di esecuzione e promozione delle opere di compositori iscritti al Centro, nonché registra e pubblica i propri progetti per la collana discografica del Centro Musica Contemporanea Archivi del XXI secolo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.