Amici della Musica di Palermo: omaggio a medici e sanitari impegnati in lotta Covid :ilSicilia.it
Palermo

il concerto inaugurale

Amici della Musica di Palermo: omaggio a medici e sanitari impegnati in lotta Covid

di
13 Ottobre 2021

L’Associazione Siciliana Amici della Musica dedica e omaggia a 200 tra medici, infermieri e operatori sanitari impegnati in prima linea nell’emergenza Covid, il concerto inaugurale della rassegna autunnale previsto il 18 ottobre, al Politeama Garibaldi, del duo The Shirvani Sisters.L’iniziativa è stata fortemente voluta dalla presidente dell’Associazione, Milena Mangalaviti, in sinergia con il commissario straordinario per l’emergenza Covid della Città Metropolitana di Palermo, Renato Costa, “perché – spiega la Mangalaviti – è doveroso ringraziare a nostro modo tutti coloro che in prima persona si sono impegnati durante il periodo di emergenza sanitaria. Questo progetto – continua – rientra in quello che è da sempre lo spirito delle nostre attività: non solo fare musica, ma impegnarci in un più ampio progetto di cultura e integrazione sul territorio”.

Il nostro plauso – afferma il commissario straordinario per l’emergenza Covid Renato Costa-, va a tutti coloro che si sono distinti nell’affrontare questa emergenza. Un gesto altamente simbolico che ha il valore di un riconoscimento collettivo a un’intera categoria che ha dimostrato abnegazione, spirito di sacrificio e l’interpretazione del proprio lavoro come una missione”.

La rassegna serale dell’Associazione Siciliana Amici della Musica debutta il 18 ottobre e si conclude, con un concerto natalizio, a dicembre. Tutti i concerti, con inizio alle 20.45, vedono alternarsi nomi di prestigio del panorama classico e giovanissime promesse che hanno già all’attivo importanti premi, riconoscimenti e collaborazioni.

Per il concerto inaugurale The Shirvani sisters, duo violoncello e pianoforte formato dalle sorelle Leila e Sarah, musiciste ricche di talento, entrambe nate a Roma ma di origine anglo-persiana. La maggiore è Leila, classe 1992, violoncellista che si muove con rigore ma senza alcuna inibizione tra il repertorio barocco e quello contemporaneo. Recentemente Leila ha conquistato il grande pubblico raggiungendo popolarità grazie alla partecipazione alla trasmissione su Rai3 “Via dei matti n. 0”condotta da Stefano Bollani. Leila, accompagnata al pianoforte dalla sorella minore Sarah, esegue un programma che spazia da Schumann a Rachmaninov, Debussy, Rossini e De Falla.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin