Amici della Musica: doppio appuntamento con I Solisti Aquilani con Shlomo Mintz e Roberto Prosseda :ilSicilia.it
Palermo

Il 7 e l'8 maggio

Amici della Musica: doppio appuntamento con I Solisti Aquilani con Shlomo Mintz e Roberto Prosseda

di
5 Maggio 2018

Doppio appuntamento, lunedì 7 alle 17,15 e martedì 8 alle 21, al teatro Politeama Garibaldi, per I Solisti Aquilani con Shlomo Mintz (violino solista e direttore d’orchestra), considerato tra i maggiori violinisti del nostro tempo e Roberto Prosseda (pianoforte), in concerto per gli “Amici della Musica” di Palermo.

solisti-aquilani

Il programma prevede Mendelssohn (Sinfonia n. X in si minore; Concerto doppio per violino e pianoforte in re minore; Concerto per violino in re minore) e Prokofiev, Visions fugitives (trascrizione per archi di Rudolph Barshai).

Oggi, a cinquant’anni compiuti, I Solisti Aquilani hanno tenuto oltre seimila concerti in tutto il mondo, dall’Africa all’America, dall’Europa al Medio ed Estremo Oriente.

Collaborano regolarmente con gli artisti più prestigiosi come Mischa Maisky,Vladimir Ashkenazy, Jean Pierre Rampal, Krzysztof Penderecki, Hermann Baumann, Felix Ayo, Mario Brunello,Giovanni Sollima, Severino Gazzelloni, Dee Dee Bridgewater, Salvatore Accardo, Renato Bruson, Luis Bacalov, Michele Campanella, Ramin Bahrami, John Malkovich.

La formazione vanta una rilevante produzione discografica, oltre a progetti e iniziative dedicati al territorio e ai giovani musicisti emergenti. Un percorso lungo che ha intercettato anche il mondo della scuola, del disagio psichico e del lavoro, che conosce la ribalta internazionale di palcoscenici prestigiosi, templi della musica come la Filarmonica di Berlino o esclusivi come la Cappella Paolina del Palazzo del Quirinale, ma anche tanti piccoli comuni, spesso ingiustamente destinati a restare tagliati fuori dalla fruizione dell’offerta culturale.

shlomo-mintz

Shlomo Mintz è stimato per la sua impeccabile musicalità, versatilità stilistica e padronanza tecnica.

A undici anni ha debuttato con la Israel Philharmonic Orchestra e a sedici anni ha debuttato alla Carnegie Hall di New York con la Pittsburgh Symphony Orchestra; suo mentore fu il grande violinista Isaac Stern; continua a collaborare con le orchestre più celebri e i direttori più noti della scena internazionale, esibendosi in recital e concerti di musica da camera in tutto il mondo.

Roberto Prosseda ha recentemente guadagnato una notorietà internazionale in seguito alle incisioni Decca dedicate alla musica pianistica di Felix Mendelssohn, che ha inciso integralmente in 10 CD (2005 – 2014).

roberto-prosseda

Suona regolarmente con alcune delle più importanti orchestre del mondo, in particolare, con la Gewandhaus Orchester diretta da Riccardo Chailly.

Dal 2011 suona in pubblico anche il piano- pédalier, avendo riscoperto e presentato in prima esecuzione moderna vari brani di Alkan e il Concerto di Charles Gounod per piano-pédalier e orchestra.

Prosseda si occupa anche di ricerca e divulgazione musicale; è co-autore di tre documentari dedicati a Mendellsohn, Chopin e Liszt con la regia di Angelo Bozzolini, prodotti da RAI Educational.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.