Amici della Musica: doppio appuntamento con I Solisti Aquilani con Shlomo Mintz e Roberto Prosseda :ilSicilia.it
Palermo

Il 7 e l'8 maggio

Amici della Musica: doppio appuntamento con I Solisti Aquilani con Shlomo Mintz e Roberto Prosseda

di
5 Maggio 2018

Doppio appuntamento, lunedì 7 alle 17,15 e martedì 8 alle 21, al teatro Politeama Garibaldi, per I Solisti Aquilani con Shlomo Mintz (violino solista e direttore d’orchestra), considerato tra i maggiori violinisti del nostro tempo e Roberto Prosseda (pianoforte), in concerto per gli “Amici della Musica” di Palermo.

solisti-aquilani

Il programma prevede Mendelssohn (Sinfonia n. X in si minore; Concerto doppio per violino e pianoforte in re minore; Concerto per violino in re minore) e Prokofiev, Visions fugitives (trascrizione per archi di Rudolph Barshai).

Oggi, a cinquant’anni compiuti, I Solisti Aquilani hanno tenuto oltre seimila concerti in tutto il mondo, dall’Africa all’America, dall’Europa al Medio ed Estremo Oriente.

Collaborano regolarmente con gli artisti più prestigiosi come Mischa Maisky,Vladimir Ashkenazy, Jean Pierre Rampal, Krzysztof Penderecki, Hermann Baumann, Felix Ayo, Mario Brunello,Giovanni Sollima, Severino Gazzelloni, Dee Dee Bridgewater, Salvatore Accardo, Renato Bruson, Luis Bacalov, Michele Campanella, Ramin Bahrami, John Malkovich.

La formazione vanta una rilevante produzione discografica, oltre a progetti e iniziative dedicati al territorio e ai giovani musicisti emergenti. Un percorso lungo che ha intercettato anche il mondo della scuola, del disagio psichico e del lavoro, che conosce la ribalta internazionale di palcoscenici prestigiosi, templi della musica come la Filarmonica di Berlino o esclusivi come la Cappella Paolina del Palazzo del Quirinale, ma anche tanti piccoli comuni, spesso ingiustamente destinati a restare tagliati fuori dalla fruizione dell’offerta culturale.

shlomo-mintz

Shlomo Mintz è stimato per la sua impeccabile musicalità, versatilità stilistica e padronanza tecnica.

A undici anni ha debuttato con la Israel Philharmonic Orchestra e a sedici anni ha debuttato alla Carnegie Hall di New York con la Pittsburgh Symphony Orchestra; suo mentore fu il grande violinista Isaac Stern; continua a collaborare con le orchestre più celebri e i direttori più noti della scena internazionale, esibendosi in recital e concerti di musica da camera in tutto il mondo.

Roberto Prosseda ha recentemente guadagnato una notorietà internazionale in seguito alle incisioni Decca dedicate alla musica pianistica di Felix Mendelssohn, che ha inciso integralmente in 10 CD (2005 – 2014).

roberto-prosseda

Suona regolarmente con alcune delle più importanti orchestre del mondo, in particolare, con la Gewandhaus Orchester diretta da Riccardo Chailly.

Dal 2011 suona in pubblico anche il piano- pédalier, avendo riscoperto e presentato in prima esecuzione moderna vari brani di Alkan e il Concerto di Charles Gounod per piano-pédalier e orchestra.

Prosseda si occupa anche di ricerca e divulgazione musicale; è co-autore di tre documentari dedicati a Mendellsohn, Chopin e Liszt con la regia di Angelo Bozzolini, prodotti da RAI Educational.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Il Principe e il Povero

E proprio vero “u saziu nun po' cridiri o diunu, è facile fare la persona di principio con l’appannaggio annuo di 2.000.000 sterline che ti passa to nonna". Fu a quel punto che comprese l’importanza e la fortuna di essere povero

Politica

di Elio Sanfilippo

Il putiferio palermitano del Pd

Il putiferio all’interno del Partito democratico palermitano pare che sia scoppiato in seguito ad una intervista rilasciata dal segretario Rosario Filoramo accusato di autoreferenzialità, di una gestione accentratrice del partito e, soprattutto, di avere lanciato la sua sindacatura a sindaco di Palermo senza alcuna consultazione e riunione degli organismi dirigenti. 

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Deco