Amici della Musica: la nuova stagione tra grandi classici e giovani promesse [VIDEO] :ilSicilia.it
Palermo

Si parte il 22 gennaio

Amici della Musica: la nuova stagione tra grandi classici e giovani promesse [VIDEO]

di
13 Ottobre 2017

 

La nuova stagione dell'”Associazione Siciliana Amici della Musica“, l’86esima, mostra tutti segni i di apertura e rinnovamento promessi, già dallo scorso anno, dal nuovo presidente Milena Mangalaviti.

Nell’ottica di coinvolgere un pubblico diversificato, sul piano delle esigenze e delle aspettative culturali, insieme alla direttrice artistica Donatella Sollima, è stato allestito un programma che mantiene fedele l’impronta alle grandi composizioni classiche, rinnovate dal contributo di giovani promettenti musicisti internazionali.

Dodici rispettivamente gli spettacoli in entrambi i turni, quello pomeridiano e quello serale che differiscono per qualche appuntamento.

A parte le modifiche alla coda di programma dell’anno in corso, ad aprire la nuova stagione (22 gennaio/23 gennaio) sarà “Le violon noir” progetto ispirato al violino Stradivari 1721 appartenuto al violinista J.M. Leclair e suonato per l’occasione da Guido Rimonda, direttore e solista della “Camerata Ducale“.

Tanti i grandi nomi che calcheranno il palco del Teatro Politeama Thiollier, che interpreterà un recital dedicato a Debussy, e poi Andaloro, Campaner, Bacchetti, Egorova e Sollima affiancati da nuove promesse come Abel Salaocoe, violoncellista sudafricano che spazia da Bach a musiche tradizionali del suo paese.

Il repertorio del ‘900 sarà interpretato, tra gli altri, dal “New Made Ensamble con Anna Clementi nel “Pierrot Lunaire” in una versione arricchita dai disegni estemporanei del vignettista Joshua Held.

Omaggio anche a Rossini con un ciclo di concerti affidati al “Trio all’Opera” e al “Quintetto Ballarò“.

Su commissione degli Amici della Musica, invece, i giovani compositori siciliani Salvatore Passantino e Giulia Tagliavia presentano in prima assoluta due brani ispirati sempre a Rossini.

La tradizione siciliana, ancora, sarà rappresentata dai Fratelli Mancuso che, insieme a Giovanni Sollima, esploreranno i canti della Sicilia più antica; e da Mimmo e Giacomo Cuticchio.

Questi sono solo alcuni degli artisti che firmeranno una stagione molto ricca che comprende anche il “Progetto Scuola“, con altri otto spettacoli, matinée in programma dal 13 novembre.

Dulcis in fundo, fuori abbonamento, il concerto che porterà in città Uto Ughi e Bruno Canino (data da stabilire).

L’Associazione Amici della Musica, con la sua programmazione, nel 2018 anno in cui Palermo rivestirà la carica di Capitale della Cultura, farà parte del cartellone istituzionale del Comune.

Sul sito www.amicidellamusica.it l’elenco dettagliato di tutti gli appuntamenti e le possibilità di abbonamento.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.