"Amici della Musica", sul palco del Politeama il concerto con Levon Avagyan :ilSicilia.it
Palermo

In collaborazione con l'Istituto Cervantes

“Amici della Musica”, sul palco del Politeama il concerto con Levon Avagyan

di
17 Febbraio 2018

Il prossimo appuntamento della stagione degli Amici della Musica porterà sul palco del teatro Politeama Garibaldi, martedì 20 alle 21, il musicista armeno Levon Avagyan, per un concerto realizzato in collaborazione con lIstituto Cervantes di Palermo.

Il vasto programma che verrà eseguito spazia da Antonio Soler (Quattro sonate) ad Arno Harutyuny Babadjanian (6 Pictures), da Alexander Rosenblatt (Paganini Variations) a Enrique Granados (El amor y la muerta aus goyes), fino a Robert Schumann (Fantasie op.17; Durchaus phantastisch und leidenschaftlich vorzutragen; Massig Durchaus energisch; Langsam getragen. Durchwegleise zu halten).

Levon Avagyan è nato nel 1990 a Yerevan, in Armenia, dove ha iniziato lo studio del pianoforte al Conservatorio statale con Vagharshak Harutyunyan.

Successivamente si è perfezionato con Milano Chernyavska all’Università di Musica e spettacolo di Graz, in Austria. Nel 2017 Levon ha vinto il primo premio, il premio del pubblico e diversi altri premi speciali al Concorso musicale internazionale Maria Canals di Barcellona.

Tra i suoi impegni solistici recenti e imminenti le esibizioni con le maggiori orchestre spagnole, con l’Orchestra sinfonica di Porto, la Filarmonica di Belgrado, la Sinfonietta Slovacca, l’Orchestra da camera di Imola e l’Orchestra giovanile da camera di Stoccarda.

Nel 2018-2019 Levon registrerà due cd per la prestigiosa etichetta Naxos. Il giovane pianista è regolarmente presente in festival come il Kissinger Sommer Festival in Germania, il Marbella Piano Festival in Spagna, il Next Generation Classic Festival a Bad Ragaz, l’Elisarion Piano Festival, il Gstaad Menuhin Festival in Svizzera, il Festival Alpenarte in Austria.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.