Amministrative a Palermo, Zingaretti: "Dialogo e confronto sono la strada vincente" CLICCA PER IL VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

il presidente della Regione Lazio, a margine di un appuntamento delle Agorà democratiche del Pd

Amministrative a Palermo, Zingaretti: “Dialogo e confronto sono la strada vincente” CLICCA PER IL VIDEO

di
28 Febbraio 2022

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

“Non siamo stati con le mani in mano, mi sembra che si stiano affermando dei principi che sono corretti: dialogo, incontro, confronto, voglia di unità, buone candidature.
Che sono poi i presupposti per arrivare ad una sfida competitiva e potenzialmente vincente. Si esce da una lunga stagione di governo e adesso bisogna aprirne un’altra. È giusto che ogni passo sia ponderato dalla voglia di tentare di costruire la più larga unità possibile“.

Così Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, a margine di un appuntamento delle Agorà democratiche del Pd a Palermo, commentando la questione relativa alle amministrative nel capoluogo siciliano.

Se siamo in ritardo? Stiamo uscendo dalla vicenda della pandemia e in queste settimane siamo stati coinvolti emotivamente, con la mente e con il cuore sulle vicende della guerra – ha sottolineato Zingaretti -. C’è un processo delicato che va avanti. D’altronde a volte è anche vero l’opposto: spesso per correre si distrugge tutto e poi si perdono le elezioni. Io credo che dare attenzione all’ascolto e costruire insieme sia la strada vincente”.

In merito alla crisi in Ucraina “Salvini questa mattina ha confermato che sosterrà qualsiasi indicazione data dal governo. L’unità dell’Europa e degli alleati e la fermezza nella condanna dell’invasione cominciano a produrre risultati e hanno portato in queste ore al tavolo di confronto – ha spiegato Zingaretti -. Un pensiero deve andare ai cittadini dell’Ucraina ma anche a tutti quei ragazzi russi, quegli intellettuali che in queste ore con grandissimo coraggio stanno manifestando il proprio dissenso – ha aggiunto Zingaretti -. Non lasciamoli soli perché devono sapere che nel mondo c’è chi guarda a loro cioè a quella parte di Russia che contro le scelte scellerate di Putin vuole aprire un dialogo e condannano a Mosca gli atti del governo”.

Un pensiero deve andare ai cittadini dell’Ucraina ma anche a tutti quei ragazzi russi, quegli intellettuali che in queste ore con grandissimo coraggio stanno manifestando il proprio dissenso. Non lasciamoli soli perché devono sapere che nel mondo c’è chi guarda a loro, cioè a quella parte di Russia che contro le scelte scellerate di Putin vuole aprire un dialogo e condannano a Mosca gli atti del governo“, ha concluso l’esponente dem.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro