Amministrative ad Agrigento, Forza Italia e lo strappo di Giorgia Iacolino :ilSicilia.it
Agrigento

la corsa a sindaco

Amministrative ad Agrigento, Forza Italia e lo strappo di Giorgia Iacolino

di
29 Settembre 2020

La maglia delle elezioni a sindaco di Agrigento si fa sempre più ingarbugliata. Gianfranco Miccichè sostiene fortemente la candidatura dell’ex renziano Marco Zambuto, uno dei  fedelissimi del presidente dell’Ars sosterrà invece la corsa a sindaco del primo cittadino uscente Lillo Firetto. Stiamo parlando dell’europarlamentare Giuseppe Milazzo.

Non ho lasciato il partito di Forza Italia. Avrei già inoltrato una nota stampa“, afferma a ilSicilia.it Milazzo, anche se proprio l’eurodeputato starebbe lavorando assiduamente per far riconfermare Giorgia Iacolino al consiglio comunale della Città dei Templi.

Quando ho deciso di dare seguito al mio impegno politico per il progetto civico di Lillo Firetto, ho pensato esclusivamente al bene della mia città ed a come raggiungere gli obiettivi che ho deciso di perseguire, da assessore designato nella giunta appena costituita. La presenza da me voluta ad Agrigento di Giuseppe Milazzo, europarlamentare di Forza Italia eletto in Sicilia e Sardegna, è la testimonianza autentica di un impegno comune per utilizzare al meglio i fondi comunitari e strutturali a sostegno del progetto civico nella lista “ Andiamo Avanti” nella quale concorro per essere confermata consigliere comunale. La città di Agrigento e gli agrigentini devono ambire ad un ulteriore ampliamento delle prestazioni e dei servizi che soltanto il costante collegamento con l’Unione europea ed i suoi parlamentari ,può assicurare con la dovuta incisività“, ha affermato qualche giorno fa ai giornali locali Giorgia Iacolino.

Il consigliere Iacolino, però, tempo tempo fa sembrava non pensarla allo stesso modo sul sindaco uscente Lillo Firetto. Il pupillo dell’ex deputato regionale Milazzo in passato dichiarava in compagnia dell’europarlamentare e del capogruppo all’Ars degli azzurri Tommaso Calderone parole di fuoco nei confronti del primo cittadino di Agrigento: “…sicuramente non appoggeremo l’attuale amministrazione così come non abbiamo appoggiata negli ultimi cinque anni perché è stata una amministrazione deludente. Vogliamo un sindaco che sappia fare davvero il sindaco“.

Il consigliere Iacolino, sicuramente, sarà stata folgorata sulla via di Damasco ed avrà cambiato idea.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

Il Lupo perde il pelo ma non il vizio

Dov’è finito quel Giuseppe Lupo che da segretario provinciale della Cisl di Palermo, con pacatezza, riusciva a districarsi tra le vertenze più scabrose al tempo in cui rivestiva questo prestigioso incarico?
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.