Amministrative, il 12 maggio ballottaggi in cinque Comuni siciliani. Tutte le sfide :ilSicilia.it

Caltanissetta unico capoluogo alle urne

Amministrative, il 12 maggio ballottaggi in cinque Comuni siciliani. Tutte le sfide

9 Maggio 2019

Tra alleanze anomale e voglia di rivincita domenica 12 maggio si torna alle urne, dalle 7 alle 23, per i ballottaggi in cinque dei sette Comuni siciliani, con popolazione superiore ai 15 mila abitanti, chiamati al voto lo scorso 28 aprile.

Unico capoluogo alle urne è Caltanissetta, dove gli elettori saranno chiamati a scegliere fra i candidati alla carica di sindaco Michele Giarratana del centrodestra, che era arrivato al 37,39% al primo turno, e Roberto Gambino, del Movimento 5 stelle, che aveva raggiunto la percentuale del 19,92.

A Gela, va in scena la sfida tra l’alleanza che vede Forza Italia e Pd sostenere Cristoforo Greco, che parte dal 36,28% del primo turno, e la compagine Lega, Udc, FdI e una lista civica che appoggia Giuseppe Spata, che aveva raggiunto il 30,57%.

In provincia di Trapani occorrerà procedere al ballottaggio nel Comune di Castelvetrano – che sceglie in sindaco dopo lo scioglimento per mafia – fra il candidato di due liste civiche, Calogero Martire, che aveva avuto al primo turno il 30,30% delle preferenze, ed Enzo Alfano del M5s, che aveva avuto il 28,49%.

A Mazara del Vallo se la vedranno Salvatore Quinci (31,51%), alla testa di liste civiche riferibili al centrosinistra, e Giorgio Randazzo (24,25%), in corsa per la Lega e liste civiche.

Infine, in provincia di Palermo, a Monreale, si sfideranno al secondo turno i candidati, entrambi di liste civiche, Alberto Arcidiacono (23,94%) e Pietro Capizzi (21,20%).

Lo scrutinio avrà inizio nella stessa giornata di domenica, subito dopo il completamento delle operazioni di voto. L’affluenza al primo turno si è attestata al 58,42%.

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Blog
di Renzo Botindari

Ci Vogliono Occhi Verdi

Ho avuto da sempre la convinzione che se non si amministra garantendo un minimo di dignità ad ognuno, non si riuscirà mai ad auspicarsi una crescita, ma la garanzia del minimo insieme alla libera competizione dei capaci si ottiene soltanto attraverso un governare “deideologizzato”.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.