Amministrative, Miccichè: "Sindaco di Palermo? Forse in campo anche io" :ilSicilia.it
Palermo

la dichiarazione del presidente dell'Ars

Amministrative, Miccichè: “Sindaco di Palermo? Forse in campo anche io”

di
14 Luglio 2021

Per il Comune di Palermo ci sono anche io. Non so neanche se mi va. Il quadro è in evoluzione. Bisogna aspettare“. Lo dice il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè.

C’è una coalizione, non decido io. In Forza Italia ce ne sono tanti. Ad esempio? Io. Non posso? Non so nemmeno se lo voglio fare, ma ci sono – sottolinea il leader di Forza Italia in Sicilia -. Oppure Giulio Tantillo, una persona di grande capacità. Abbiamo persone adatte. Né io né Tantillo, però, facciamo i manifesti. Qual è la coalizione? Bella domanda“.

Con la destra o con Italia Viva, dove già corre un suo ex sodale come Francesco Scoma? “Con Francesco ho una grande amicizia. Ma – si chiede – dovrei rinunciare a una candidatura di Forza Italia per darla a uno che ne è uscito?

Grande centro sì o no? “Per me l’unico grande centro è Forza Italia. Poi non ho capito se Tamajo e D’Agostino sono ancora in Italia Viva. Insomma: chi c’è nel grande centro? L’Udc è certamente una forza con cui allearsi, ma poi? E a destra? Meloni che non entra nel governo, Draghi fa una scelta occasionale o costruisce un’alleanza? Non siamo in condizione di capirlo, ora. È un momento di novità. Bisognerà capire – prosegue Miccichè – come finirà il Recovery: alcuni partiti nazionali hanno deciso di non dare una mano alla Sicilia e questo ha refluenze. Se qualcuno lavora per toglierci soldi io posso chiedere alla gente di votarci con quelli che ci impoveriscono?

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin