Amministrative: no ad apparentamenti ufficiali ai ballottaggi, anche se... :ilSicilia.it

Gli accordi raggiunti informalmente

Amministrative: no ad apparentamenti ufficiali ai ballottaggi, anche se…

di
5 Maggio 2019

Nessun apparentamento ufficiale ai ballottaggi per le amministrative in Sicilia, ma ci sarebbero tante ‘alleanze informali’ tra i partiti. Le opportunità del momento hanno portato le formazioni politiche a non rendere note in modo ufficiale gli accordi, che però sarebbero stati raggiunti nelle stanze delle segreterie.

Nel dettaglio, a Caltanissetta la Lega dovrebbe dare l’appoggio al candidato del Movimento 5 stelle Roberto Gambino che si contrappone al candidato del centrodestra Michele Giarratana.

A Gela se la vedranno Francesco Spata del Carroccio e Lucio Greco, sostenuto da Pd e Forza Italia. Il primo ha incassato il sostegno di Maurizio Melfa, che al primo turno è arrivato terzo ed era sostenuto da alcune liste civiche.

A Mazara del Vallo la corrente vicina all’ex primo cittadino Nicola Cristaldi – che era candidato a Calatafini-Segesta –  avrebbe deciso di appoggiare al ballottaggio l’esponente della Lega Giorgio Randazzo, che ha come avversario Salvatore Quinci.

A Castelvetrano, infine, se la giocheranno il pentastellato Enzo Alfano e Calogero Martire, sostenuto da liste civiche vicine al centrodestra. Sebbene il Pd non abbia dato indicazioni, ci sarebbe una propensione della base dei democratici a favore del candidato del M5S.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.