Amministrative Palermo: la sinistra cerca l'unita a Villa Filippina GUARDA LE FOTO :ilSicilia.it
Palermo

ArticoloUNO, Possibile, Reds (rete dei democratici e socialisti), Rifondazione Comunista, Sinistra

Amministrative Palermo: la sinistra cerca l’unita a Villa Filippina GUARDA LE FOTO

di
3 Dicembre 2021

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Alle prossime elezioni comunali di Palermo, sulla scheda ci sarà un solo simbolo e una sola lista per i partiti, le associazioni, i movimenti di sinistra ed ecologisti. Un progetto di rinnovamento e di riscatto della città di Palermo, aperto ed inclusivo. Questo il punto comune di partenza di Articolo1, Possibile, Reds (rete dei democratici e socialisti), Rifondazione Comunista, Sinistra Comune, Sinistra delle idee e Sinistra Italiana che hanno deciso di unirsi con la città in occasione di un’assemblea pubblica, organizzata a Villa Filippina.

Ad aprire i lavori Mariella Maggio di Aricolo 1 presentando il manifesto del progetto per Palermo 2022. Dopo la pandemia- si legga in una nota- niente sarà più come prima e le difficoltà della città vanno affrontate in un quadro più ampio, con la consapevolezza che le prossime elezioni amministrative saranno decisive per rendere irreversibili i processi di cambiamento, evitando di consegnare la città ad un triste ritorno al passato.
Un passaggio importante quello di oggi secondo l’assessore del Comune di Palermo Giusto CataniaNon partiamo da zero partiamo da un risultato importante alle elezioni amministrative del 2017, ma oggi proviamo a fare un salto di qualità di allargamento di questo spazio alla sinistra a Palermo. Siamo molto fiduciosi – continua Catania- ci sono i presupposti e per costruire un’operazione importante che apre una sfida nella costruzione di una coalizione, che è disponibile al confronto ovviamente a partire dal Pd e dai 5stelle per costruire una coalizione che vuole continuare a governare la città di Palermo”.
L’ambizione è quella di mettere insieme soggetti organizzati e non, oltre ai movimenti e i partiti politici così come espresso dalla consigliera comunale di Sinistra Comune Barabara Evola.Bisogna coinvolgere cittadini e cittadini che sentiamo vicini e con cui vogliamo costruire un percorse per le prossime amministrative. Non un soggetto elettorale, ma un progetto politico forte che abbia l’ambizione di rilanciare il futuro per la città di Palermo”.
Un progetto unico si, ma ancora lontano dall’individuazione di liste e di nomi . Con la riunione di oggi, in una sala gremita, si è iniziato a delineare il perimetro delle coalizioni.

Un manifesto di intenti in vista delle amministrative del 2022 :  “C’è tantissimo ancora da fare – afferma il consigliere comunale di Sinistra Comune Marcello Susinno– la città è in difficoltà, ma occorre una svolta mantenendo in piedi quello che è già stato fatto di buono”

.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin