Amministrative: Tar respinge ricorso, a Tremestieri Etneo si vota subito :ilSicilia.it
Catania

Accolte tutte le eccezioni presentate dalla Regione Siciliana

Amministrative: Tar respinge ricorso, a Tremestieri Etneo si vota subito

di
11 Marzo 2021

Si vota a Tremestieri Etneo, dove i cittadini sono chiamati alle urne la prossima domenica e lunedì.

Il Tar, fa sapere il Comune del Catanese, ha messo fine a una lunga vicenda costellata di rinvii. Respinto il ricorso presentato dall’ex sindaco Ketty Rapisarda che chiedeva un nuovo slittamento del voto per presunta violazione dei termini da parte della Regione che lo scorso 13 gennaio ha indetto le consultazioni elettorali. Il ricorso, presentato contro la Regione siciliana e nei confronti dei tre attuali candidati alla carica di sindaco, è, secondo il Tribunale amministrativo regionale, infondato in tutti i rilievi fatti”.

Accolte tutte le eccezioni presentate dalla Regione Siciliana e dall’unico controinteressato costituitosi in giudizio, l’attuale sindaco Santi Rando. Anche in merito alla situazione dei contagi il Tar dichiara che “sono state contemperate le esigenze di contenimento del rischio sanitario con quelle di accesso alle cariche elettive”. Confermato pertanto il voto nelle giornate di domenica e lunedì.

“Finalmente i nostri concittadini potranno esercitare il democratico diritto al voto – afferma Rando -. L’attività amministrativa necessita di una programmazione di medio-lungo periodo, che sarà consentita dal rinnovo delle cariche elettive. Massima sicurezza presso i seggi. Sono stati infatti organizzati controlli anti-assembramenti, realizzati percorsi appositamente studiati per assicurare il distanziamento e disposte le necessarie sanificazioni pre e post voto”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin