Anche il sindaco Orlando vuole punire i commessi che hanno mangiato al Comune :ilSicilia.it
Palermo

INTERVIENE IL PRIMO CITTADINO

Anche il sindaco Orlando vuole punire i commessi che hanno mangiato al Comune

di
18 Dicembre 2019

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando interviene sulla vicenda dei commessi di Palazzo delle Aquile ripresi dalla tv mentre mangiavano arancine sul posto di lavoro. Il primo cittadino ha disposto che, tramite l’Ufficio di Gabinetto, siano effettuati gli accertamenti relativi all’identità dei dipendenti per prendere “adeguati provvedimenti sanzionatori previsti dal contratto e al loro trasferimento in altre sedi“.

Nessun dipendente, quali che siano ruolo e funzioni, può dimenticare di essere sempre e comunque espressione dell’Amministrazione comunale. Comportamenti e atteggiamenti in contrasto con l’immagine e il decoro delle istituzioni e, ancor più, comportamenti lesivi delle norme di tutela della salute pubblica, non sono e non saranno tollerati, ma piuttosto sanzionati secondo quanto previsto dal contratto collettivo“.

La vicenda era stata sollevata dal presidente del consiglio comunale Totò Orlando, il quale ha scritto una lettera al segretario generale, al direttore generale e al sindaco chiedendo che vengano individuati i commessi in servizio quel giorno e che vengano avviate le opportune sanzioni disciplinari per il danno all’immagine e al decoro causato al Comune.

LEGGI ANCHE

Palazzo delle Aquile, commessi comunali mangiano arancine: “Vengano puniti”

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin