Anci Sicilia: "Autonomia differenziata in un paese a due velocità" | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

A PALERMO L'ASSEMBLEA DEI SINDACI SICILIANI

Anci Sicilia: “Autonomia differenziata in un paese a due velocità”

8 Ottobre 2019
'
'
'

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Vertice sulle problematiche economico finanziarie dei comuni siciliani, oggi, all’ANCI Sicilia. Turn-over, pre-pensionamenti, numerosi casi di dissesto, questi alcuni dei punti affrontati nella riunione cui hanno preso parte, fra gli altri, anche il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè e il governatore Nello Musumeci.

E proprio dai vertici dell’Anci un appello ai governi regionale e nazionale, per “un tavolo immediato per i problemi dei Comuni siciliani”, ha detto Leoluca Orlando, sindaco di Palermo.

Il Sindaco di Piana degli Albanesi, Rosario Petta, ha spiegato “Il comune di Piana, insieme ad altri 29, è stato oggetto di una sanzione per il mancato rispetto del pareggio di bilancio anno 2016; la sanzione commisurata al comune di Piana il 17 luglio 2017 ad un mese dall’insediamento della nuova Amministrazione è stata di 361.000 euro. Due successive sentenze della Corte Costituzionale 247/2017 e 101/2018 hanno dichiarato l’incostituzionalità delle misure prese contro i comuni. Quasi tutti i 30 comuni interessati con capofila il comune di Piana degli Albanesi, hanno inoltrato istanza al Ministero, per il recupero delle somme ingiustamente tagliate agli enti”.

Oggi l’ANCI Sicilia ha recepito la richiesta dei comuni e si farà carico nei confronti del Governo Nazionale, al fine di giungere ad un positivo accoglimento delle legittime rivendicazioni dei comuni interessati.

“Per il nostro comune – ha concluso Petta – recuperare 361.000 euro sarebbe una boccata d’ossigeno essenziale alla sopravvivenza dell’ente”.

“È chiaro che serve anche l’aiuto del Governo nazionale, che non può restare a guardare. Una volta ripristinate le Province, occorre eliminare il divario col Nord”, ha chiosato Musumeci.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.