Angeli di Chicca all'ospedale Civico di Palermo, consegna speciale ai bambini di oncologia | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

L'INIZIATIVA DI SOLIDARIETà

Angeli di Chicca all’ospedale Civico di Palermo, consegna speciale ai bambini di oncologia | VIDEO

di
11 Dicembre 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Una consegna speciale quella effettuata oggi dagli Angeli di Chicca, gruppo di volontari palermitani che si stanno impegnando per aiutare chi ne ha più bisogno.

I ragazzi, guidati dalla coordinatrice Francesca Troia, hanno donato giocattoli e dolci ai bambini ricoverati nel reparto di oncologia pediatrica all’ospedale Civico di Palermo. Un atto di solidarietà raccontato in un video dagli stessi volontari, i quali hanno usufruito della collaborazione dell’associazione Tucus, dell’ASLTI-Liberi di Crescere e di quella del consigliere comunale Dario Chinnici.

Angeli di Chicca all’ospedale Civico

Un gesto di solidarietà raccontato, anche con una certa emozione, proprio da Francesca Troia: “Noi come promesso, siamo venuti al reparto di oncologia pediatrica del nosocomio palermitano, per donare un sorriso a chi ne ha più bisogno. Voglio ringraziare tutte le mamme e i donatori che hanno reso tutto ciò possibile“.

IL RACCONTO DELLA CONSEGNA

La volontaria, coadiuvata inoltre da Francesco Del Castello, Giuseppe Bertolino e Vincenzo Licata, ha portato i doni raccolti in queste settimane. Il tutto è stato conservato e consegnato al reparto rispettando le normative anti-covid.

Siamo felici di regalare un sorriso a questi bambini e alle loro famiglie, in un momento reso più difficile dall’emergenza coronavirus. Noi diamo il massimo per il prossimo, questo è il nostro mantra. Il tutto non potrebbe avvenire senza la collaborazione dei volontari e di chi ci sostiene. Noi siamo un gruppo senza scopo di lucro, facciamo tutto con spirito di solidarietà“.

Il gruppo rivolge inoltre un appello a liberi cittadini ed istituzioni locali, al fine di potere trovare una sede fisica in cui cucinare i pasti per i senza tetto e preparare i pacchi per bambini e case famiglia. “Il box di casa mia è invaso di donazioni e di aiuti da parte di tutti. E’ chiaro che sarebbe fantastico avere un luogo in cui potere operare al meglio. Speriamo di potere realizzare questo sogno per noi e per chi aiutiamo ogni giorno“.

Una consegna speciale a cui ha voluto contribuire e partecipare anche il consigliere comunale Dario Chinnici.

E’ stata un’esperienza straordinaria. Questo Natale, malgrado le limitazioni, non ci ha impedito di regalare un sorriso ai bambini. Una cosa che ha arricchito i nostri cuori, ci ha emozionato e ci spinge a fare sempre di più queste iniziative. Mi piace averlo fatto con persone così straordinarie, che ripeteranno sicuramente iniziative simili“.

Bisogna sicuramente stare vicini ad associazioni del genere. Loro rappresentano una goccia in un oceano. E’ una mia prerogativa aiutare tali gruppi che fanno del bene che, in un momento particolare come questo, vale doppio. Iniziative del genere vanno condivise e sponsorizzate“.

IL POST DI DARIO CHINNICI

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin