Animali, Oipa: "Cresciute adozioni e soccorsi ma difficile reperire cibo a sufficienza" :ilSicilia.it

i dati del 2020

Animali, Oipa: “Cresciute adozioni e soccorsi ma difficile reperire cibo a sufficienza”

di
3 Aprile 2021

“Nonostante la pandemia e il lockdown, nel 2020 sono cresciute le adozioni, gli interventi di soccorso e cura di animali feriti e le donazioni di cibo ai canili e ai gattili”. E’ quanto risulta dai dati dell’Osservatorio sulle adozioni e il randagismo dell’Oipa.

I DATI

Nel 2020, l’Organizzazione internazionale protezione animali, ha dato in adozione 3.586 animali (3.105 nel 2019). Nello stesso anno ha soccorso e curato 3.672 – 1.503 cani, 1.773 gatti e 396 di altre specie – (3.272 nel 2019). Inoltre ha raccolto 31.290 chili di cibo, secco e umido, (24.098 nel 2019) per sfamare gli animali nei rifugi e nelle strade.

E’ cresciuto anche il numero degli interventi di recupero e liberazione della fauna selvatica: 410 gli animali selvatici soccorsi e curati nel 202, mentre erano stati 232 nel 2019. Tra questi, ricci, rondoni, gabbiani. Allo stesso tempo, l’Oipa ha sterilizzato sul territorio nazionale 1.898 animali randagi (1.410 nel 2019) e seguito 721 colonie feline (459 nel 2019).

IL PRESIDENTE DELL’OIPA

“Nonostante il lockdown – racconta il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto – che ha significato un minor numero di banchetti informativi, manifestazioni e giornate formative, le nostre azioni a favore di cani e gatti in difficoltà sono cresciute. Nel complesso, abbiamo registrato una maggiore disponibilità delle persone, e l’arrivo di sempre nuovi volontari nella nostra associazione ha reso possibile questo positivo bilancio”.

Purtroppo però questo non basta!

“I volontari dell’Oipa sono costantemente in difficoltà nel riuscire a reperire cibo a sufficienza per soddisfare il fabbisogno alimentare dei randagi che accudiscono in strada“, come ad esempio a Termoli, nel Molise.

Ma gli animali sono ancora tanti e, sopratutto in questa stagione, tante sono le cucciolate che si trovano o vengono abbandonate davanti ai rifugi.

Le difficoltà lavorative ed economiche che affrontano i volontari sono tante, ma loro vanno avanti perché non possono lasciarli soli.

Gli amici non si tradiscono mai, perciò anche un piccolo contributo per sostenerli e garantire loro cibo e cure sarà sempre molto gradito e importante“, evidenzia l’Oipa.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.