13 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.48
Agrigento

La storia di una Wonder Woman agrigentina

Annalisa Pompeo, con GoSicily, conquista gli States [Fotogallery]

16 Febbraio 2019
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'

Scorri la fotogallery in alto

Chiamandoci ilSicilia.it amiamo dare spazio a delle eccellenze che esportano la bontà della nostra isola, coniugata a 360°, in tutto il mondo. Questo è il caso di Annalisa Pompeo, una Wonder Woman  agrigentina, che, spinta dalla voglia di riscatto per questa nostra terra dal sapore agrodolce, ha creato, nel 2013, GoSicily, di cui è “dea ex machina”.

Gosicily

Una realtà, la cui prima location è stata la “Farm Cultural Park” di Florinda Saieva e Andrea Bartoli, a Favara, che si potrebbe definire in tre parole: cook, eat ed explore, cucinare, mangiare ed esplorare, facendo proprio il motto: “Se hai un sogno, un’idea, provaci. Puoi”. GoSicily propone corsi di cucina siciliana a turisti che vogliono scoprire la nostra isola con un’esperienza autentica, viverne i ritmi e assaporarne i sapori proprio come se fossero indigeni. Annalisa, molto legata alla tradizione, che arriva fino a noi da vicende storiche, culturali e religiose, per non dimenticarla, ha deciso di creare vari laboratori, tra cui quello del cavatello e dei biscotti fatti con olio extravergine di oliva, e non con burro, per far penetrare i suoi ospiti nella sicilianità più vera e virtuosa. Con lei il mondo global ha incontrato quello glocal ed è stato amore a prima vista.

Gosicily

Questa giovane donna ogni anno, nel mese di gennaio, esporta il suo sapere e i suoi sapori negli States in cui, ormai, ha un pubblico sempre più numeroso e affezionato che la acclama, aspettando il suo arrivo per vivere attraverso i suoi racconti e le sue prelibatezze la nostra amata terra. Vi racconteremo le tappe di questo viaggio per farvi comprendere come la nostra isola delle meraviglie oltrepassi i confini, sorvoli l’oceano e, attraverso il bel volto e il sorriso travolgente e disarmante di questa appassionata e appassionante dea dei fornelli, conquisti e faccia proseliti. Le piccole realtà, secondo noi, vanno raccontate, aiutate e ringraziate perché, con tanti sacrifici, arrivano a toccare vette inimmaginabili. Un programma americano, il suo, in cui le date sono state tutte sold out, iniziato il 31 gennaio, con una settimana piena a New York city, e arrivato al rush finale, ritornerà in Sicilia, infatti, il 20 febbraio. Pronti per questo tour del gusto che fa da ponte tra la Sicilia e gli Usa?

Gosicily

Per darvi un assaggio di quanto Annalisa abbia vissuto e abbia fatto vivere agli amici d’oltreoceano, iniziamo col raccontarvi un meraviglioso giorno di neve ad Andover, nel New Jersey, in cui due donne unite dall’amore per la buona tavola si sono ritrovate a preparare, tenetevi forte: polpettone siciliano e pesto di pomodori secchi con crostini. La nostra “master chef”, per cui “cucinare è come amare: o ci si abbandona completamente o si rinuncia“, riprendendo Harriet Van Horne, ha incontrato tantissimi ospiti e tra questi alcuni davvero speciali, i bambini della scuola che dirige Lynda Bottone Pepe che hanno imparato, con le loro manine, come se fosse un gioco, a fare i cavatelli e i cannoli, questa antica arte, con il grandissimo entusiasmo, che Khalil Gibran definiva: “un vulcano sul cui cratere non cresce mai l’erba della esitazione“, che solo i bimbi o gli adulti che custodiscono il fanciullino dentro sono capaci di provare. La nostra maga della cucina si è prefissata una meta e l’ha raggiunta, perché volere è potere; ma, di sicuro, quando ha iniziato questa bella avventura, non immaginava che il suo sogno sarebbe diventato non solo una magnifica realtà siciliana, ma avrebbe, addirittura, avuto un palcoscenico internazionale.

Gosicily

Annalisa è stata ospite, infatti, in diverse scuole di cucina per dare lezioni, teoriche e, soprattutto, pratiche, sui cavatelli con i broccoli, sulle sfingi o sfinci, sul pesto di pistacchio vecchio stile, sui peperoni ripieni e con ingredienti tutti, rigorosamente, siciliani. Un tourbillon di eventi con associazioni di wine e food lovers che hanno definito  il fare la pasta con lei un’esperienza gioiosa e coinvolgente, perché questa Wonder Woman sicula li ha incantati non solo con la sua bravura, ma col rendere semplice, con un sorriso incoraggiante, anche ciò che, in realtà, è complicatissimo. Cari amici per incontrare Annalisa Pompeo, partecipare ai suoi corsi, viverla e farsi trascinare dalla sua travolgente passione per i fornelli, non occorre andare negli States perché, essendo patrimonio siciliano e in quanto tale vincolato alla nostra isola, potrete trovarla nel suo quartier generale di Favara.

E che GoSicily sia.

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.