Anticipo d'estate: arriva il caldo africano, picchi oltre i 35 gradi :ilSicilia.it
Caltanissetta

Colpito soprattutto il Sud

Anticipo d’estate: arriva il caldo africano, picchi oltre i 35 gradi

di
6 Giugno 2019

È in arrivo nel weekend la prima ondata di caldo africano dell’estate meteorologica, iniziata il primo giugno. Colpirà principalmente il Sud, dove durerà tutta la prossima settimana, mentre al Centro il picco è atteso fino a metà della prossima settimana e al Nord il caldo sarà più moderato ma spesso afoso, in particolare al Nordest.

Anticipo d'estate: arriva il caldo africano, picchi oltre i 35 gradiLe previsioni sono dei meteorologi di 3bmeteo.com. “Su alcune zone interne di Puglia, Basilicata, Sardegna, Calabria e Sicilia tra sabato e domenica – spiegano gli esperti – si potranno toccare punte di 33-34 gradi, e non si esclude qualche picco superiore anche ai 35 gradi. Al caldo – aggiungono i meteorologi – si aggiungerà l’afa, che si farà sentire soprattutto nei grandi centri urbani tra il pomeriggio e la sera, nonché lungo le coste dove tuttavia le temperature si manterranno più basse, complici tese brezze marine che si innescheranno entro le ore centrali della giornata. Qui infatti le massime potranno non superare i 26-27 gradi”.

Tra le città più calde nei prossimi giorni ci sono Caltanissetta, Nuoro, Cosenza, Matera, Caserta, Benevento, Foggia, Sulmona, Roma, Frosinone, Perugia, Firenze, Bologna, Ferrara, Mantova, Rovigo, Trento, Bolzano.

Tra le aree più fresche invece quelle lungo i settori costieri, in particolare versante adriatico e riviera ligure, ma in generale anche il Piemonte e la Valle d’Aosta.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.