Antigone Sicilia al Pagliarelli: "Il Covid in carcere c'è, il pericolo è alto" | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

Apprendi: "Necessario trovare misure alternative"

Antigone Sicilia al Pagliarelli: “Il Covid in carcere c’è, il pericolo è alto” | FOTO

di
17 Novembre 2020

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Seconda tappa degli Osservatori carceri di Antigone. Venerdì scorso hanno visitato l’Ucciardone e oggi la delegazione composta da Simona Di Dio e Pino Apprendi, presidente di Antigone Sicilia, ha visitato la Casa Circondariale Pagliarelli.

Il Covid in carcere c’è ed è un fatto che deve preoccupare tutti“, ha detto il presidente Apprendi.

Il carcere è un luogo vissuto oltre che dai detenuti anche da tante persone che equivalgono quasi il numero dei reclusi. Al Pagliarelli ci sono 1278 detenuti a fronte di una capienza di 1158 e 760 appartenenti alla Polizia Penitenziaria, assistenti socialieducatori, psicologi, infermieri, mediciimpiegati amministrativivolontari e un direttore, quasi lo stesso numero dei ristretti.

Il pericolo è alto, nella prima fase eravamo un poco più tranquilli, ma ora il Covid è entrato prepotentemente in carcere“, ha poi aggiunto, preoccupato.

Alla fine della visita, gli Osservatori si sono incontrati con rappresentanti del Comitato Esistono i Diritti e con il Presidente Gaetano D’Amico, che hanno organizzato un sit-in sul viale Regione Siciliana, all’altezza del carcere di Pagliarelli, con dei cartelli che chiedevano l’istituzione del garante comunale dei detenuti e l’Amnistia.

Bisogna alleggerire la presenza in tutte le carceri con l’amnistia e, in attesa, applicare misure alternative, come gli arresti domiciliari – ha concluso Apprendi –, soprattutto per chi non ha commesso reati gravi, chi è in attesa di giudizio o gravemente malato. Anche la Corte Europea ha richiamato l’Italia per applicare misure alternative alla detenzione in carcere“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
La GiombOpinione
di Il Giomba

Andrà tutto bene(?)

È un anno intero, e anche qualcosa di più, che mi sento ripetere questa frase. Ma come faccio a pensare che andrà tutto bene?
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin