Antiterrorismo: il M5S contro i blocchi di cemento in via Maqueda. Sì ai dissuasori a scomparsa :ilSicilia.it
Palermo

La proposta del Gruppo Consiliare del M5S di Palermo

Antiterrorismo: il M5S contro i blocchi di cemento in via Maqueda. Sì ai dissuasori a scomparsa

di
26 Agosto 2017

Sul tema irrinunciabile della sicurezza, piuttosto che la sbrigativa soluzione dei blocchi di cemento, che da qualche giorno proteggono le aree pedonali del centro storico della nostra città, il Movimento 5 Stelle di Palermo propone l’installazione di bollard: si tratta di dissuasori a scomparsa in acciaio che permettono di interdire, in totale sicurezza, il passaggio veicolare, ma che, con movimento automatizzato, all’occorrenza, garantiscono l’accessibilità necessaria ad una pubblica strada per il passaggio di mezzi di soccorso, di mezzi di lavoro, di mezzi di sicurezza.

“Gli ingombranti blocchi di cemento, oltre a deturpare la qualità di strade e contesti storici, restituiscono la sensazione di vivere in costante assedio, alimentando quel senso di paura a cui non vogliamo né possiamo sottostare. La scelta di una soluzione alternativa, dall’impatto estetico e paesaggistico decisamente più moderato e sostenibile è avvalorata dagli standard di sicurezza molto più elevati che i dissuasori in acciaio sono in grado di garantire rispetto ai blocchi di cemento armato”.

Il Gruppo Consiliare del M5S di Palermo chiederà formalmente al sindaco di Palermo, “l’installazione dei dissuasori in acciaio nel centro storico, da estendere progressivamente al resto della città. A fronte di un costo più elevato, rispetto a quello necessario per il posizionamento di blocchi di cemento, la spesa verrebbe ammortizzata da una soluzione dal carattere definitivo e, trattandosi di un intervento che riguarda la sicurezza pubblica, è possibile intercettare finanziamenti dall’Unione Europea.

È utile ricordare che non possiamo “fare” sempre tutto in emergenza, ma bisogna attivare una progettualità ordinaria che punti alla qualità intesa in termini funzionali quanto estetici e che questa che si presenta oggi è già una buona occasione per regalare un pensiero cosciente ad un intervento nella nostra città”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.