"Apocalisse a Palermo": l'arte in mostra sui palazzi delle città | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

L'installazione del Laboratorio Saccardi

“Apocalisse a Palermo”: l’arte in mostra sui palazzi delle città | FOTO

di
3 Aprile 2020

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Vidi l’Agnello aprire il primo dei sette sigilli. (…) Guardai e vidi un cavallo bianco. Il suo cavaliere teneva in mano un arco” (Apocalisse, 6, 1-8).

È la Morte, cruda e grottesca che, con una forza inarrestabile, sul suo scheletrito cavallo, sovrasta una palazzina dei primi del ‘900… è l’”Apocalisse a Palermo”.

Si tratta dell’installazione presentata dal Laboratorio Saccardi sul terrazzo dello studio in via Pacini 29, a Palermo, per CovidArt2020, la “prima mostra di urban art ai tempi dell’emergenza globale da covid19”.

Laboratorio saccardi, Marco Barone Leone e Vincenzo Profeta
Marco Barone Leone e Vincenzo Profeta

CovidArt2020 è un progetto che vuole far riflettere e accendere il dibattito, in un momento di emergenza globale, dove gli spazi espositivi, strade e luoghi per l’arte sono inaccessibili, sulla crisi economica che, per il mondo della cultura, è già in atto da tempo in modo preoccupante, considerando anche che l’Artista è una professione abbondantemente bistrattata e messa in ginocchio, ancor più in Italia.

Apocalisse a Palermo, un olio su tela di 200 x 150 cm realizzato da Marco Leone Barone e da Vincenzo Profeta, è una chiara citazione pittorica del “Trionfo della morte”, che rispecchia l’impegnato percorso di rinnovamento dell’arte popolare del collettivo di Palermo, dando una sferzante e irriverente critica nei confronti della società di oggi, una perfetta interpretazione del momento storico, culturale in cui ci troviamo, con chiaro riferimento alla città.

CovidArt2020

E’ una artist call, organizzata da Comunicarearte – Atelier Spazio XPO di Milano, rivolta ad artisti in ambito urban art e street art, new pop, nuova figurazione italiana e internazionale che si trovano adesso in quarantena.

Il progetto, a cura di Christian Gangitano, invita gli agli artisti a realizzare un’opera ad hoc a tema: coronavirus, quarantena e pandemia, e di esporla ben visibile da strada o dagli altri condomini vicini all’esterno delle proprie abitazioni, studi o muri della città in prossimità nei quali ci si possa muovere #autocertificati.

La tecnologia  – spiega l’associazione – ci aiuta a realizzare il progetto, a condividere una risposta creativa, artistica e culturale” grazie all art gallery sulla pagina Facebook e all’utilizzo degli hasthtag: #covidart2020 #artedacasa.

Infatti la call, aperta sino al 30 aprile, a cui hanno già aderito moltissimi artisti, chiede inoltre di produrre una documentazione fotografica delle opere esposte e la geolocalizzazione con tag o indirizzo.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.