Archeologia: anfore e fossili scoperti nel Palermitano :ilSicilia.it
Palermo

erano pronti per il mercato nero

Archeologia: anfore e fossili scoperti nel Palermitano

10 Dicembre 2018

Due anfore puniche e resti di un fossile (presumibilmente appartenente alla famiglia dei delfini) sono stati trovati dalla guardia costiera a Porticello nel palermitano, pronti per essere venduti illegalmente.

I frammenti delle anfore saranno prese in consegna dalla soprintendenza del mare dell’assessorato regionale dei Beni Culturali e di Palermo per gli approfondimenti scientifici, mentre il resto del fossile di delfino sarà consegnato, per i successivi studi tecnici di settore, al museo di paleontologia e geologi Gemmellaro presso l’Università degli studi di Palermo.

“La Guardia Costiera – si legge in una nota – ricorda che in caso di rinvenimenti a mare di reperti archeologici si è invitati a prendere immediatamente contatto con gli Uffici marittimi locali per l’attivazione delle relative procedure di recupero e che anche la semplice asportazione per uso personale integra illecito sanzionato penalmente”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Che Vuoi che Sia?

Basta che uno di questi missili venga lanciato “per errore”, che questi giocatori di Risiko non da tavolo, ma con le vite altrui, sbaglino ………. e un missile giunga su di noi, “finiu u cinema”!