26 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 10.39

Parla il capogruppo del movimento civico

Aricò: “Gli elettori hanno premiato i candidati di #DiventeràBellissima”

25 Giugno 2018

“A Partinico, Comiso e Piazza Armerina hanno vinto al ballottaggio candidati sindaci in quota Diventerà Belllissima, trionfando in Comuni che erano governati dal centrosinistra. Il nostro movimento politico è in grande crescita sui territori e queste amministrative in Sicilia lo hanno confermato”. A sottolinearlo è Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di Diventerà Bellissima.

“L’elezione di Maurizio De Luca come nuovo sindaco a Partinico- il Comune più grande del Palermitano chiamato alle urne- rappresenta – aggiunge – il meritato riconoscimento alle sue qualità e al programma che ha presentato agli elettori e contemporaneamente premia l’impegno di Diventerà Bellissima che lo ha indicato come candidato e della coalizione di centrodestra che lo ha sostenuto. A Partinico, come altrove in Sicilia, la nostra classe dirigente provinciale e locale ha contribuito in maniera determinante, dimostrando che la buona politica conta per fortuna ancora molti proseliti”.

“In particolare il gruppo consiliare di Diventerà Bellissima a Partinico potrà contare su 5 componenti e sarà quello di maggioranza relativa.- osserva Aricò – E sono importanti e molto significative anche le vittorie ottenute al ballottaggio da Maria Rita Schembari a Comiso ed Antonino Cammarata a Piazza Armerina, che contribuiscono a migliorare ulteriormente l’ottimo risultato conseguito da Diventerà Bellissima sin dal primo turno in queste Amministrative in Sicilia”.

“Una competizione elettorale che ha visto, invece, rispetto alle nazionali – conclude – l’evidente arretramento del M5S, che lì dove ha amministrato- come a Ragusa- è stato sonoramente bocciato dagli elettori”.

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.