Armao allontana l'ipotesi shutdown. Ma l'Ars continua a rinviare i lavori :ilSicilia.it

L'assessore replica a distanza al Pd

Armao allontana l’ipotesi shutdown. Ma l’Ars continua a rinviare i lavori

di
31 Gennaio 2019

Tira dritto Gaetano Armao, convinto di poter arrivare a evitare la proroga dell’esercizio provvisorio nonostante i tempi siano ormai davvero strettissimi. “Nessuno shutdown e non c’è alcun presupposto per ricorrere ad un nuovo esercizio provvisorio – dice all’Agi l’assessore all’Economia – Ora la palla passa all’Assemblea regionale, bisognerà solo che approvi nel più breve tempo possibile le leggi di bilancio e di stabilità. Se ci si mette d’impegno è possibile“.

Armao risponde, dunque, così all’allarme del Pd che stamattina in una conferenza stampa ha paventato l’ipotesi shutdown con il blocco dell’attività amministrativa. “Nessun allarme – ha detto ancora Armao – occorre solo che l’Ars approvi i documenti finanziari nel più breve tempo possibile“.

Intanto la seduta dell’Assemblea regionale siciliana ha subito ancora un rinvio. Convocata per mezzogiorno, è slittata alle 15. Il presidente Gianfranco Micciché è in attesa di ricevere le tabelle da allegare al bilancio, che gli uffici della Regione dovrebbero depositare a breve.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.