Armi, droga e furto di energia elettrica: arrestato un meccanico a Castelvetrano :ilSicilia.it
Trapani

il fatto

Armi, droga e furto di energia elettrica: arrestato un meccanico a Castelvetrano

di
1 Ottobre 2020

E’ stato arresto il meccanico Damiano Gino, castelvetranese classe 67, poiché trovato in possesso di stupefacenti e, inoltre, accusato anche di furto di energia elettrica.

Nella mattinata di lunedì scorso i Carabinieri della Stazione di Marinella e del NORM della Compagnia di Castelvetrano hanno effettuato un controllo presso un casolare sito in Contrada “Latomie” dove era stato notato un anomalo andirivieni di persone.

Non appena entrati nell’abitazione i militari hanno sentito il caratteristico odore dello stupefacente e hanno quindi proceduto ad una approfondita perquisizione dei locali, per la quale si è reso necessario il supporto dei colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile.

In quasi tutti i locali dello stabile sono stati trovati diversi contenitori ricolmi di marijuana -per un peso complessivo di 2,2 kilogrammi – già essiccata e pronta per essere smerciata, nonché materiale per il confezionamento delle dosi.

Nel corso del controllo inoltre, sono state rinvenute 13 cartucce cal. 12 pronte all’uso e 600 grammi di polvere da sparo, che sono stati posti sotto sequestro poiché illegalmente detenute.

Si è accertata inoltre la presenza di un allaccio artigianale ed abusivo ai cavi della rete elettrica pubblica.

Il meccanico cinquantenne, tratto in arresto per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illecita di munizioni e furto aggravato, dopo le formalità di rito, è stato ristretto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida avvenuta nella mattinata di ieri.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin