Arrestati due giovani, rubavano zaini fra i bagnanti a Mondello :ilSicilia.it
Palermo

l'operazione della Polizia di Stato

Arrestati due giovani, rubavano zaini fra i bagnanti a Mondello

21 Luglio 2019

La Polizia di Stato ha tratto in arresto il palermitano D. F., 18 enne con precedenti di polizia dello Zen ed ha denunciato un minore, entrambi colpevoli di furto aggravato.

A far luce sull’episodio di furto, gli agenti del Commissariato di P.S. “Mondello” che, durante un servizio di prevenzione e controllo del territorio, all’interno della Riserva di Capo Gallo, hanno notato due giovani provenienti dalla sottostante scogliera che, con  fare alquanto sospetto, erano intenti a gettare per strada svariati oggetti contenuti all’interno di un borsone.

Insospettiti da tale atteggiamento, i poliziotti hanno immediatamente provveduto a fermare i due soggetti per sottoporli ad un controllo di polizia.

Sono stati recuperati, contestualmente, gli oggetti gettati dai due giovani: chiavi di appartamento e di un’autovettura presa a noleggio, una patente di guida, un telefono cellulare, caricabatteria ed altri documenti personali.

A dispetto della spiegazione poco convincente fornita dai due ovvero che lo zaino fosse stato trovato sul ciglio della strada, gli agenti hanno sospettato, sin da subito, che la provenienza di quegli effetti personali fosse furtiva.

Il sospetto è diventato certezza quando dalla sottostante scogliera sono giunti due giovani bagnanti, turisti stranieri, che hanno riferito di essere stati derubati dei loro zaini mentre si erano allontanati dalla battigia per fare il bagno.

Addosso a D.F., inoltre, nel corso della perquisizione a cui è stato sottoposto insieme al complice, sono state rinvenute alcune dosi di hashish ed un coltello a serramanico.

Il malvivente è stato tratto in arresto mentre il minore deferito all’Autorità Giudiziaria.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.