Arriva all'Ars il ddl sulla tutela paesaggistica voluto da Sebastiano Tusa :ilSicilia.it

Sala d'Ercole convocata il 16 aprile

Arriva all’Ars il ddl sulla tutela paesaggistica voluto da Sebastiano Tusa

11 Aprile 2019

L’Ars torna a riunirsi martedì 16 aprile per incardinare due disegni di legge, quello sulla tutela paesaggistica voluto da Sebastiano Tusa, morto nel disastro aereo dell’Ethiopian Airlines, e quello sulle politiche giovanili.

Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo, riunita a Palazzo dei Normanni, che ha chiesto, sempre per martedì 16 aprile, l’audizione in Aula dell’assessore regionale all’Economia Gaetano Armao per avere informazioni sul negoziato con lo Stato per la spalmatura trentennale del disavanzo. L’Aula dovrebbe poi riunirsi il giorno successivo per votare i due disegni di legge e potrebbe, a seguire, affrontare il dibattito sulla questione morale, ma su questo punto non c’è ancora certezza.

In stand-by la questione ‘collegato’: se in commissione Bilancio dovesse arrivare il voto finale, il testo potrebbe approdare in aula tra mercoledì e giovedì sempre della prossima settimana. In conferenza dei capigruppo si è discusso anche della pausa elettorale: il capogruppo del Pd, Giuseppe Lupo, ha proposto due pause brevi in concomitanza con le amministrative del 28 aprile e delle europee del 26 maggio.

Leggi anche:

Ars bloccata, servono troppi soldi per il “collegato” alla Finanziaria

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.