Arriva il grande caldo: ecco il nostro alleato contro la stanchezza :ilSicilia.it

il coenzima Q10

Arriva il grande caldo: ecco il nostro alleato contro la stanchezza

di
14 Giugno 2019

Con l’arrivo dell’estate e il rialzo delle temperature, puntualmente, si accentuano per tante persone in età attiva problemi di stanchezza, affaticamento e dolori muscolari. Problemi comuni a molti che non devono allarmare, ma necessitano di opportune contromisure per mantenere una piena efficienza fisica e mentale e migliorare la qualità delle propria vita quotidiana.

Le nostre cellule sono dei veri e propri centri di produzione di energia. La cellula trasforma i nutrienti introdotti con la dieta in molecole che fanno da “carburante” per molteplici reazioni biochimiche che sono essenziali per la sopravvivenza del nostro organismo, per la crescita e per la performance degli sforzi che compiamo durante la giornata. I mitocondri hanno una struttura simile ad un fagiolo e sono degli organuli, presenti dentro le cellule, che svolgono un ruolo centrale nel cosiddetto processo di “respirazione cellulare”.

Questo processo risulta nella produzione di ATP che rappresenta una molecola che fornisce energia in molti processi all’interno del nostro organismo. Il cuore è uno degli organi che contiene cellule tra le più ricche di mitocondri come poi i muscoli che necessitano di grandi quantità di energia per il loro funzionamento. Una molecola essenziale per il corretto funzionamento di questo processo energetico mitocondriale è il Coenzima Q10.

Questa sostanza di provenienza soprattutto da cibi di origine animale può essere prodotta dal nostro fegato ma si riduce con l’età e in varie condizioni patologiche. Non solo! L’uso delle statine (i farmaci per il colesterolo) ma anche di alcuni nutraceutici come la metacolina o il riso rosso fermentato agendo sul processo biochimico che inibisce la formazione di colesterolo inibisce anche la produzione del Coenzima Q10 provocando disturbi muscolari (dolori e stanchezza) presenti in una discreta proporzione di pazienti che fa uso quotidiano di tali sostanze.

In questi casi una buona supplementazione di Coenzima Q10 può evitare la sofferenza muscolare e rendere migliore la performance degli sforzi di vita quotidiana. Quali sono le condizioni e le patologie in cui la supplementazione di Coenzima Q10 ha dimostrato una efficacia basata sulle evidenze, cioè su studi controllati e spesso randomizzati che fugano i dubbi che l’effetto sia legato a fattori casuali o alla suggestione del paziente? Lo scompenso cardiaco e la cefalea emicranica sono le patologie con più studi ma ci sono dati incoraggianti in molte altre condizioni in particolare sulla fibromialgia, la stanchezza cronica e la prevenzione cardiovascolare. Ovviamente, i dosaggi nelle supplementazioni devono essere adeguati al soggetto.

Oggi si possono acquistare in Farmacia e Parafarmacia prodotti di ottima qualità, integratori alimentari che non necessitano di prescrizione medica, che fornendo il corretto apporto di coenzima Q10 permettono di prevenire e contrastare la sindrome da stanchezza cronica, migliorando le performance dei muscoli e del cuore. Per il corretto dosaggio e le modalità di assunzione è sempre raccomandabile parlare prima con il proprio medico o farmacista.

PER SAPERNE DI PIÙ CLICCA QUI.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.