Arriva il parcheggio "salva-traffico" a Taormina: è pronta l'area di Piano Porto :ilSicilia.it
Messina

operativa dal 21 luglio l'elipista del G7 2017

Arriva il parcheggio “salva-traffico” a Taormina: è pronta l’area di Piano Porto

di
20 Luglio 2019

Via libera ad un nuovo parcheggio a Taormina,  che da domenica pomeriggio (21 luglio) diventerà a tutti gli effetti l’addizione al piano delle aree a sosta della Città di Taormina e avrà il ruolo di “salva-traffico” soprattutto nelle serate dei grandi eventi al Teatro Antico. “A Taormina – spiega il sindaco Mario Bolognari – da domenica pomeriggio sarà disponibile una nuova area adibita a parcheggio in contrada Piano Porto. Si tratta di un’area attrezzata in via temporanea e di emergenza fino alla fine del mese di agosto, al fine di accogliere soprattutto coloro che intendono recarsi al Teatro Antico in occasione degli spettacoli serali. Il costo del biglietto sarà di 5 euro”.

L’area, concessa dalla proprietà privata in locazione dal 21 luglio sino al 31 agosto, è stata allestita con illuminazione, assicurazione, pulizia e bus navetta dall’Asm, e punta a dare così risposta al problema della sicurezza in città sollevato dagli organi di polizia, che chiedevano vi fossero almeno ulteriori 200 posti auto ad integrazione di quelli esistenti sul territorio.

il sindaco Mario Bolognari

Il parcheggio di Piano Porto, che nel 2017 fu utilizzato come elipista provvisoria per il G7, è una soluzione emergenziale che – secondo quanto reso noto da Comune e Asm – assicurerà la custodia dalle ore 17,00 alle ore 02,00. Nel resto della giornata il parcheggio sarà disponibile, ma incustodito, senza alcun pagamento. Si tratta di un’area che si aggiungerà alla consueta disponibilità dei parcheggi Lumbi e del Porta Catania (gestiti da Asm) e del Porta Pasquale (gestito dal Comune).

“Invitiamo i visitatori che raggiungeranno la città in auto – ha detto Bolognari – a utilizzare questa area, che si trova nella parte nord, quindi facilmente raggiungibile dal raccordo autostradale, al fine di evitare intasamenti e parcheggio selvaggio all’interno del centro abitato. Ci scusiamo anticipatamente per ogni inconveniente che potrà verificarsi nei primi giorni, ma confidiamo nella collaborazione degli utenti per superarli e rendere così un ulteriore servizio a coloro che desiderano raggiungere la città in sicurezza e tranquillità. Un ringraziamento va al comandante della Polizia locale e liquidatore Asm, Agostino Pappalardo, per l’impegno profuso nella realizzazione di questa importante struttura di accoglienza, e tutti i collaboratori di Asm che hanno lavorato per settimane su questo progetto dell’Amministrazione”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.