Arriva il parcheggio "salva-traffico" a Taormina: è pronta l'area di Piano Porto :ilSicilia.it
Messina

operativa dal 21 luglio l'elipista del G7 2017

Arriva il parcheggio “salva-traffico” a Taormina: è pronta l’area di Piano Porto

20 Luglio 2019

Via libera ad un nuovo parcheggio a Taormina,  che da domenica pomeriggio (21 luglio) diventerà a tutti gli effetti l’addizione al piano delle aree a sosta della Città di Taormina e avrà il ruolo di “salva-traffico” soprattutto nelle serate dei grandi eventi al Teatro Antico. “A Taormina – spiega il sindaco Mario Bolognari – da domenica pomeriggio sarà disponibile una nuova area adibita a parcheggio in contrada Piano Porto. Si tratta di un’area attrezzata in via temporanea e di emergenza fino alla fine del mese di agosto, al fine di accogliere soprattutto coloro che intendono recarsi al Teatro Antico in occasione degli spettacoli serali. Il costo del biglietto sarà di 5 euro”.

L’area, concessa dalla proprietà privata in locazione dal 21 luglio sino al 31 agosto, è stata allestita con illuminazione, assicurazione, pulizia e bus navetta dall’Asm, e punta a dare così risposta al problema della sicurezza in città sollevato dagli organi di polizia, che chiedevano vi fossero almeno ulteriori 200 posti auto ad integrazione di quelli esistenti sul territorio.

il sindaco Mario Bolognari

Il parcheggio di Piano Porto, che nel 2017 fu utilizzato come elipista provvisoria per il G7, è una soluzione emergenziale che – secondo quanto reso noto da Comune e Asm – assicurerà la custodia dalle ore 17,00 alle ore 02,00. Nel resto della giornata il parcheggio sarà disponibile, ma incustodito, senza alcun pagamento. Si tratta di un’area che si aggiungerà alla consueta disponibilità dei parcheggi Lumbi e del Porta Catania (gestiti da Asm) e del Porta Pasquale (gestito dal Comune).

“Invitiamo i visitatori che raggiungeranno la città in auto – ha detto Bolognari – a utilizzare questa area, che si trova nella parte nord, quindi facilmente raggiungibile dal raccordo autostradale, al fine di evitare intasamenti e parcheggio selvaggio all’interno del centro abitato. Ci scusiamo anticipatamente per ogni inconveniente che potrà verificarsi nei primi giorni, ma confidiamo nella collaborazione degli utenti per superarli e rendere così un ulteriore servizio a coloro che desiderano raggiungere la città in sicurezza e tranquillità. Un ringraziamento va al comandante della Polizia locale e liquidatore Asm, Agostino Pappalardo, per l’impegno profuso nella realizzazione di questa importante struttura di accoglienza, e tutti i collaboratori di Asm che hanno lavorato per settimane su questo progetto dell’Amministrazione”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.