Arriva l'ordinanza del Comune di Bagheria, riapre la spiaggia dei Francesi :ilSicilia.it
Palermo

LA DECISIONE DEL SINDACO FILIPPO MARIA TRIPOLI

Arriva l’ordinanza del Comune di Bagheria, riapre la spiaggia dei Francesi

di
28 Maggio 2020

Riapre la spiaggia dei Francesi.

Lo ha deciso il Comune di Bagheria, per volontà del sindaco Filippo Maria Tripoli, attraverso un’ordinanza approvata oggi. L’amministrazione intima, con effetto immediato, di riattivare l’accesso al litorale.

La questione era nata infatti a seguito della decisione, presa dai residenti, di chiudere l’accesso al mare. La decisione era stata imputata agli assembramenti che si sono creati sulla battigia.

I cittadini che si erano recati sul luogo, si erano trovati davanti al cancello sbarrato. Appeso su un palo, era presente un foglio che riportava la scritta ““Osservanza delle misure covid-19, proprietà privata, divieto d’accesso“.

LE DISPOSIZIONI DELL’ORDINANZA

Ai residenti e soggiornanti nell’area con accesso a via Mongerbino n.9” – recita l’ordinanza – , si chiede “di assicurare alla libera fruizione collettiva l’accesso battigia e al mare, nella porzione denominata “zona dei Francesi”“.

Più precisamente, l’accesso sarà garantito ai pedoni dalle ore 8.00 alle 20.00. All’utenza viene intimato di mantenere il rispetto della quiete pubblica. Banditi quindi schiamazzi e utilizzo di apparecchiature musicali, quali stereo e casse.

Rimane infine garantito il rispetto dei DPCM sull’emergenza coronavirus.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.