22 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.03
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11

Inizia la nuova avventura del Palermo con un ritorno alle origini inglesi

Arrivati a Palermo, alle 15 conferenza stampa al Barbera

4 dicembre 2018

Sono atterrati all’aeroporto Falcone-Borsellino i rappresentati della nuova proprietà del Palermo calcio.

Accompagnati da Maurizio Zamparini, l’amministratore delegato di Global Futures Sports&Entertainment Clive RichardsonDavid Platt che dovrebbe avere il ruolo di consulente etcnico e l’advisor di Financial Innovations Maurizio Belli sono parti alla volta di Palermo.

I nuovi proprietari del club rosanero sono ora diretti al “Tenente Onorato” di Boccadifalco per la presentazione alla squadra guidata da Stellone.

Alle 15 la conferenza stampa di presentazione al “Renzo Barbera”.

L’U.S. Città di Palermo comunica di aver convocato una conferenza stampa che avrà inizio alle ore 15.00 di oggi presso la sala stampa dello stadio “Renzo Barbera”. L’accesso all’impianto sarà consentito a partire dalle ore 14.30.

IMPORTANTE:
Come concordato con l’USSI, l’accesso alla sala stampa sarà riservato esclusivamente agli Operatori dell’Informazione già in possesso di accredito stagionale 2018-2019 per assistere alle conferenze stampa dell’U.S. Città di Palermo, secondo le seguenti modalità:

– max 2 giornalisti per ciascun quotidiano o agenzia di stampa;
– max 2 giornalisti (in alternativa 1 giornalista ed 1 tecnico) per ciascun portale online;
– max 1 giornalista e max 1 tecnico per ciascuna emittente televisiva non titolare di diritti;
– max 1 giornalista per ciascuna emittente radiofonica;
– max 1 fotografo professionista per ciascun quotidiano o agenzia fotografica.

Si ricorda che non sarà consentito effettuare dirette radiofoniche e live streaming della conferenza stampa, che verrà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook ufficiale dell’U.S. Città di Palermo .

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Non sono mai Bianche

Chi sa quante volte era ritornato su quel posto con la mente. Ci tornava costantemente rivivendo la stessa mattinata, sempre la stessa, per cercare dove quella volta aveva sbagliato. Aveva poco più che trenta anni e lavorava da sempre.