Ars: approvata la legge sullo sblocco assunzioni Forestali :ilSicilia.it

lavori all'ars

Ars: approvata la legge sullo sblocco assunzioni Forestali

di
7 Luglio 2020

Approvata in Ars oggi, martedì 7 luglio, la norma sullo sblocco delle assunzioni dei Forestali. Le “Norme per il funzionamento e i compiti del Corpo Forestale della Regione siciliana”, erano state presentate dall’assessore al Territorio Toto Cordaro. La legge prevede la possibilità di bandire un concorso pubblico, per esami, per nuove assunzioni nel Corpo Forestale comparto non dirigenziale.

Nella relazione alle norme viene descritto il lavoro del Corpo Forestale nella prevenzione e contrasto agli incendi boschivi e l’impegno del personale nell’emergenza covid19 in Sicilia.

Esprimo piena soddisfazione per la norma approvata oggi in Aula in merito allo sblocco delle assunzioni nel Corpo Forestale della Regione Siciliana. Dopo tantissimi anni di immobilismo, ben 25 anni, finalmente il Parlamento siciliano approva una legge che consente l’innesto di personale nel comparto non dirigenziale. Bisogna dare risposte concrete ai siciliani, siamo nella direzione giusta!“. Lo afferma  Carmelo Pullara, capogruppo Popolari e Autonomisti all’Assemblea Regionale Siciliana.

Finalmente il Corpo Forestale della Regione potrà rimpinguare il proprio organico e reclutare nuovo personale attraverso i concorsi. Abbiamo fatto una buona legge che servirà a potenziare tutte le attività che questo personale svolge in Sicilia. Abbiamo apprezzato l’impegno e la dedizione del personale del Corpo Forestale durante l’emergenza Covid-19 con interventi in tanti ambiti, dai porti, ai mercati, al controllo del territorio. Dopo venticinque anni di carenze di organico, ora si potrà rafforzare un comparto che tra l’altro, come attività fondamentale, ha anche la repressione degli incendi boschivi”. Dice il deputato Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin