Ars, assenti i deputati della maggioranza. Approvato il ddl del M5S sulle nomine esterne :ilSicilia.it

lavori a sala d'Ercole

Ars, assenti i deputati della maggioranza. Approvato il ddl del M5S sulle nomine esterne

di
24 Giugno 2020

La maggioranza è assente e a Palazzo dei Normanni viene approvato un disegno di legge del Movimento 5 stelle.

Il ddl, a quanto pare, restituisce alla commissione Affari istituzionali il ruolo di controllo sulle nomine, ma non sarà retroattiva. Gioisce il presidente del Parco dell’Etna Carlo Caputo per la notizia.

Molte le critiche che sono piovute su questa nomina. C’è poi il nodo sui cinque anni trascorsi da Carlo Caputo come componente del consiglio del Parco e, non ultimo, anche la circostanza che Caputo è anche ex sindaco di Belpasso.

Il ddl approvata a sala d’Ercole disinnesca un vero e proprio “trucchetto” che, facendo leva su un discutibile parere dell’ufficio legislativo e legale della Regione, consentiva di equiparare i dipendenti degli uffici di gabinetto al personale interno, evitando il parere della Prima commissione di Palazzo dei Normanni.

È risaputo – spiega la deputata del Movimento 5 Stelle Gianina Ciancio  – che le nomine di soggetti esterni all’amministrazione debbano passare dal parere della Prima commissione dell’Ars, corredate da tutta la documentazione che ne attesti la regolarità e l’assenza di motivi di inconferibilità e incompatibilità. Fino ad oggi, però, bastava assumere i propri ‘prediletti’ all’interno dei gabinetti, prima di nominarli, anche per pochissimo tempo, per evitare il voto della Prima commissione”.

È importante dire – aggiunge Salvatore Siragusa  – che la legge in vigore non dice nulla al riguardo e, anzi, fa una netta distinzione tra interni ed esterni, senza eccezioni. Abbiamo voluto specificare meglio quello che per noi è il concetto di interno, ovvero personale in servizio purché ‘a tempo indeterminato’. Questo al fine di sgomberare il campo da interpretazioni forzate e fantasiose che hanno permesso a tutti i governi, di vari colori politici, di nominare chi ha come unico merito quello di essere vicino all’esecutivo di turno, senza fastidiose bocciature politiche”.

Altro provvedimento importante previsto dalla legge approvata oggi è l’innalzamento delle competenze nei casi di nomina di commissari straordinari negli enti regionali.

Abbiamo previsto – dice Ciancio – che in questi casi, i requisiti di merito non possano essere inferiori a quelli previsti per la nomina degli organi titolari.  Questo vuol dire che se per la nomina a presidente di un ente sono previsti determinati titoli e competenze, i relativi commissari dovranno avere le medesime caratteristiche”.

 

Il ddl sulle nomine esterne approvato dall’Ars oltre che essere inutile ha il sapore di una norma concepita solo su rancori personali. I 5 Stelle cantano vittoria, ma questa legge non ha nulla di meritocratico. Basti pensare che si voleva far passare un emendamento che dava alla norma potere retroattivo, elemento che fa ben comprendere come si volevano cancellare alcuni nomi non graditi ai componenti dei pentastellati, solo per pura antipatia”. Lo afferma Giuseppe Zitelli, deputato all’Ars di DiventeràBellissima, aggiungendo: “Trovo scandaloso che, invece, di guardare agli interessi della Regione, si usi il potere concessoci democraticamente dal popolo per colpire questa o quella persona. La politica, la legge, hanno un altro scopo, un altro significato. A questo aggiungo che questa norma rallenterà la nomina di commissari, il cui insediamento per definizione deve essere immediato ed urgente, ed introduce una distinzione giuridica tra dirigenti interni ed esterni assolutamente illegittima”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

La stramberia dello stop alla Ztl notturna a Palermo

E’ possibile che questo sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, non riesca a mettere un freno alle stramberie del suo assessore alla Mobilità, Giusto Catania? Evidentemente, non ha una grande considerazione per i palermitani, proponendo l’abolizione della Ztl nella fascia oraria notturna
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.