Ars, audizione Anas. Savarino (DB): "Incremento costante in manutenzione e investimenti" :ilSicilia.it

proseguono i lavori su strade e autostrade dell'isola

Ars, audizione Anas. Savarino (DB): “Incremento costante in manutenzione e investimenti”

di
14 Ottobre 2021

Proseguono i lavori di potenziamento e risanamento sulle strade ed autostrade della Sicilia che migliorano la rete infrastrutturale viaria dell’Isola, a vantaggio di una mobilità sempre più efficiente e quindi dei cittadini siciliani.

A proposito di opere infrastrutturali, abbiamo sentito il presidente della Commissione Ambiente, territorio e mobilità dell’Assemblea regionale siciliana, Giusi Savarino, ha fornito il punto della situazione sulle questioni che riguardano le criticità della rete viaria regionale.

Ed è emerso che “In maniera regolare, massimo ogni sei mesi, facciamo il punto della situazione sia con ANAS che con RFI (Rete ferroviaria italiana), sui temi di loro competenza e oggi abbiamo fatto il punto con il nuovo direttore di Anas, l’ing. Celia che è anche commissario per 5 opere in Sicilia, per la Variante di Gela, per la Adrano-Paternò, per il completamento della  640 Agrigento-Caltanissetta, per la Mazara-Marsala, e la Ragusa-Catania. Queste opere dovrebbero avere una corsia preferenziale, anche se per due di queste si attende il parere della VIA nazionale, e quindi c’è ancora un fermo da questo punto di vista pur avendo tutto pronto”, ha detto il presidente della IV Commissione legislativa di Palazzo dei Normanni, a margine dell’audizione del dirigente responsabile della struttura territoriale regionale di ANAS S.p.A. , l’ingegnere Celia Raffaele.

Per quanto riguarda i cantieri della Palermo-Agrigento e Agrigento-Caltanissetta, si sta lavorando per arrivare alla soluzione definitiva per il completamento della SS 189. Ma si lavora anche per mettere in atto gli investimenti sugli impianti in strade ed autostrade “Devo dire che c’è dal 2017 ad oggi, un incremento costante, dopo uno stallo che risale al 2010. Quest’anno ancora di più, sia per la manutenzione che per gli investimenti. E questo è un risultato importante. Stiamo lavorando al nuovo accordo di programma-quadro, la cosa interessante è che noi come Ars, e che il presidente della Regione Musumeci aveva accolto, avevamo chiesto di inserire la Gela-Castelvetrano per chiudere l’anello autostradale”.

La proposta non è stata inserita nell’alveo dei fondi afferenti al PNRR, tuttavia è stato possibile estrapolare la variante di Gela e quella di Agrigento per le quali esiste già un progetto preliminare con uno stanziamento di fondi, sia regionali che nazionali, per 6 milioni di euro, fatto importante dato che “Queste due opere permetterebbero di creare un’anticipazione della Gela-Castelvetrano nei punti più critici che sarebbero l’attraversamento di Gela, di Agrigento, Porto Empedocle, Ravanusa e Siculiana.”, ha spiegato Giusi Savarino, deputata di DiventeràBellisisma a Sala d’Ercole, aggiungendo “E continueremo ad avere massima attenzione sui lavori che riguardano due grandi opere , che sono quella della Palermo Agrigento e della Agrigento-Caltanissetta”.

Insomma, un notevole passo in avanti  sul versante della SS 640 che significa aprire la strada con tratto unico da Agrigento fino all’imbocco della galleria di Caltanissetta.

Una novità sul versante locale, perché entro dicembre partiranno i lavori per il collegamento con la 626, per intenderci la strada statale in direzione Licata-Braemi, ferma da diverso tempo.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin