Ars, caso Alitalia e Ryanair: "Basta con questo ricatto sulle tariffe dei voli" :ilSicilia.it

la nota di Giusi Savarino

Ars, caso Alitalia e Ryanair: “Basta con questo ricatto sulle tariffe dei voli”

di
16 Giugno 2020

Oggi in IV Commissione Ars sono stati auditi i vertici di tutti gli aeroporti siciliani e le compagnie aeree Ryanair ed Alitalia.

«La situazione è critica – dichiara l’onorevole Giusi Savarino al termine della Commissione – le compagnie aeree continuano ad avere prezzi altissimi per i voli da/per la Sicilia ed a disdire i voli anche senza preavviso, l’ultima disdetta in ordine temporale per i voli  su Lampedusa. Questo clima di incertezza non consente nessuna  pianificazione nella logistica, ed ovviamente, neanche la redazione di una proposta turistica nella formula di “pacchetti“» .

Giusi Savarino
Giusi Savarino

«Dobbiamo fronteggiare, oltre alla diminuzione drastica dei passeggeri nel periodo Covid che vuol dire enormi perdite per gli scali siciliani, soprattutto i minori, anche la ripresa delle tratte: ancora troppo care, ancora troppo poche. Nonostante la dichiarazione di Ryanair di coprire il 90% delle rotte programmate e di Alitalia di incrementare i voli se la richiesta aumenti, noi non molliamo la presa e monitoriamo il percorso che ci deve portare velocemente alla ripresa della normalità: sia nel costo dei voli che nella loro frequenza. Faremo anche un ordine del giorno da portare in Aula su quanto emerso dalla riunione odierna,  per sollecitare la pubblicazione del decreto che avvii la gara per la continuità territoriale, e per chiedere che in attesa della continuità territoriale, le tratte abbiano prezzi contenuti, perché è inammissibile che un volo Palermo/Roma possa arrivare al costo esorbitante di 600€.

Basta con questo ricatto, noi dobbiamo avere la possibilità di viaggiare come tutti gli altri italiani. Oggi l’Ars, con in testa  la Commissione che Presiedo, vuole dare  maggiore supporto e forza al Presidente Musumeci, che in queste ore si trova a Roma per discutere la questione con il Ministro dei Trasporti De Micheli. Lo dobbiamo ai Siciliani che hanno il diritto alla mobilità, lo dobbiamo al comparto turistico che ha bisogno di certezze per riprendere la sua attività». 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin